La dichiarazione di guerra di Putin: “Stiamo liberando l’Ucraina, siamo pronti a tutto”

24 Feb 2022 7:18 - di Lucio Meo

“Ho preso la decisione per un’operazione militare. La Russia non farà lo stesso errore due volte nel compiacere l’Occidente”, è stato l’inizio del discorso di Vladimir Putin, nella notte, poco prima che iniziasse la guerra in Ucraina, con i bombardamenti delle principali città e l’invasione di Odessa.

Putin e le minacce all’Ucraina e al mondo

“Chiunque tenti di crearci ostacoli e interferire in Ucraina sappia che la Russia risponderà con delle conseguenze mai viste prima. Siamo preparati a tutto. Spero di essere ascoltato. Chiunque tenti di crearci ostacoli e interferire sappia che Mosca risponderà con conseguenze mai viste prima. Siamo preparati a tutto. Spero di essere ascoltato”, ha detto il presidente russo. “Smilitizzeremo, libereremo e denazisteremo l’Ucraina con una operazione militare speciale. Ho preso la decisione di un’operazione militare che mira a proteggere le persone e le circostanze richiedono un’azione decisiva dalla Russia. Un’ulteriore espansione della Nato e il suo uso del territorio dell’Ucraina sono inaccettabili. Non abbiamo intenzione di occupare l’Ucraina, non vogliamo imporre niente a nessuno ma siamo pronti a tutto. Nessuno dovrebbe avere dubbi sul fatto che un attacco diretto al nostro Paese porterà alla sconfitta e a terribili conseguenze per qualsiasi potenziale aggressore”, ha detto ancora. Putin ha osservato che “coloro che rivendicano il dominio del mondo, pubblicamente, impunemente e, sottolineo, senza alcun motivo, dichiarano noi, la Russia, il loro nemico”.

La diretta dall’Ucraina

Putin: “Siamo una grande potenza nucleare”

“Loro hanno davvero grandi capacitaà finanziarie, scientifiche, tecnologiche e militari. Lo sappiamo e valutiamo oggettivamente le minacce che ci vengono costantemente rivolte in ambito economico, così come la nostra capacità di resistere a questo ricatto sfacciato e permanente”, ha continuato. “Per quanto riguarda la sfera militare, la Russia moderna, anche dopo il crollo dell’Urss e la perdita di una parte significativa del suo potenziale, è oggi una delle più potenti potenze nucleari del mondo ed è in vantaggio in numerosi degli ultimi tipi di armi”, ha assicurato Putin.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA