Paura per Red Canzian dei Pooh: ricoverato per una gravissima infezione all’ospedale di Treviso

domenica 16 Gennaio 20:00 - di Monica Pucci

“Ho avuto un problema di salute, una brutta infezione che mi ha impedito di essere lì, questa sera, a gioire del debutto di questo spettacolo su cui ho lavorato tre anni e che il destino ha voluto togliermi, non so perché. È andata così. La cosa importante è che vi sia arrivato al cuore qualcosa di bello, vero, sincero e di onesto”. Lo ha rivelato lo stesso Red Canzian, storico componente dei Pooh, secondo quanto scrive il Corriere Veneto, in un video al termine dell’anteprima trionfale di “Casanova Opera Pop”, ieri al teatro Metropolitano di San Donà di Piave, Venezia.

Red Canzian ha rischiato la setticemia

L’ex bassista dei Pooh è stato ricoverato all’inizio della settimana a causa di una gravissima infezione, sfiorando la setticemia. Ora, l’organizzazione fa sapere che il peggio è passato ma che, con ogni probabilità, il musicista non potrà essere presente alla prima di “Casanova Opera Pop” fissata al teatro Malibran di Venezia il 21 gennaio, sold out come le successive date veneziane del 22 e 23 gennaio (e le due date di anteprima di San Donà di sabato 15 e domenica 16).

L’incoraggiamento del presidente Zaia

“Forza Red, riprenditi in fretta. Ti aspettiamo per festeggiare con ‘Casanova Opera Pop’, perché il tuo posto è lì: nel cuore della musica e della gente”, ha scritto sui social il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, rivolgendo i suoi “più affettuosi auguri di pronta guarigione” a Red Canzian, ricoverato al Cà Foncello di Treviso-

“Il fatto che abbia lui stesso voluto dare la notizia diffondendo un video – aggiunge Zaia – in qualche modo ci tranquillizza sulle sue attuali condizioni di salute. Ti aspettiamo a braccia aperte – dice il Governatore a Canzian – a deliziare la gente con la tua arte e con il tuo essere una bella persona, anche oltre la straordinaria bravura”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *