Tragedia sul lavoro a Roma: un operaio di 50 anni precipita da una impalcatura e muore sul colpo

28 Dic 2021 12:29 - di Redazione

Ancora una morte bianca. Questa volta a Roma,  dove un operaio di circa 50 anni è  morto dopo essere precipitato da una impalcatura. La tragedia è avvenuta nel rione Esquilino in via Merulana, A nulla è servito l’intervento dei soccorritori, dei vigili del fuoco della polizia, Che non hanno potuto fare altro che accertare il decesso dell’uomo. 

Morti bianche a Roma, precipita da un’impalcatura e muore sul colpo

La vittima era impegnata su un ponteggio in alcuni lavori edili di ristrutturazione di una palazzina al civivo 177 di via Merulana. Precipitato per diversi metri per il cinquantenne non c’è stato nulla da fare.  È morto sul colpo per le  gravi ferite riportate nella caduta. I vigili del fuoco e gli agenti del commissariato Esquilino hanno immediatamente cominciato i controlli del p0nteggio che ha ceduto. Per  accertare insieme alle autorità giudiziari eventuali violazioni sulle norme di sicurezza. Sul posto anche la scientifica della questura di Roma.

Il triste elenco degli incidenti sul lavoro

Ancora una tragedia sul lavoro nella Capitale e provincia. La morte dell’operaio nel quartiere Esquilino segue di poche settimane un altro morto sul lavoro. Anche in questo caso mortale per Adrian Dragomir, operaio  rumeno di 36 anni. Precipitato a terra, dopo aver messo il piede su un lucernario. Mmentre era impegnato in alcuni lavori sulla grondaia di un capannone industriale di Monterotondo, a nord di Roma.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA