«Salvini ha ragione»: “miracolo” Giannini, fa tremare la Gruber su Quirinale e Draghi (video)

giovedì 23 Dicembre 11:17 - di Alberto Consoli
Giannini Salvini Gruber

Massimo Giannini che dice testualmente “Salvini ha ragione” ad Otto e mezzo da Lilli Gruber su La 7 sono  elementi da segnare sull’agenda delle cose mirabolanti, imprevedibili. E invece è accaduto durante la puntata di giovedì dove l’argomento principale su cui si discettava è stata la mezza conferma di Mario Draghi che si candida al Quirinale. O alemno secondo le interpretazioni prevalenti, avvicendatesi in tutta la giornata della conferenza stampa di fine anno del premier. il direttore de La Stampa Giannini la pensa così. La conferma, seppur non diretta, nelle parole di Draghi nel suo discorso di fine anno è stata al centro del salottino rosso di Lilli Gruber. Pertanto agli ospiti hanno dibattuto dello scenario quirinalizio.

Quirinale, Giannini choc dalla Gruber: “Salvini ha ragione”

“Lo abbiamo tutti correttamente interpretato come un’auto-candidatura, anche se Draghi non lo ha esplicitamente confermato – ha affermato Giannini -. Ci sono comunque due messaggi fondamentali ai partiti”, secondo lui: “il primo, non esiste altra maggioranza che non quella di unità nazionale che tiene in piedi il governo; e che non potrà che essere quella che vota il prossimo presidente della Repubblica. Altrimenti poi la maggioranza non c’è più”, spiega con un sillogismo. Il secondo messaggio che verrebbe fuori dalle parole di Draghi “è quello che i peones vogliono sentirsi dire: tranquilli, la legislatura va avanti fino alla fine e voi maturerete la pensione a settembre”. Secondo il direttore de la Stampa, Draghi avrebbe tra le righe parlato a coloro che tengono al proprio tornaconto pensionistico. Ma lo spettacolo più clamoroso è avvenuto succcessivamente.

Giannini parla e sembra di sentire Salvini: gelo in studio

Giannini lo conosciamo. Il suo astio contro  Matteo Salvini è ben noto e quando la Gruber gli chiede: “Le elezioni anticipate si avvicinano?”, risponde in piena sintonia con le affermazioni di qualche giorno fa del leader della Lega. Giannini spiega che “anche se il voto non dovrebbe fare paura a nessuno; votare in una situazione come quella in cui ci troviamo è oggettivamente pericoloso”, ha ragionato  riferendosi alla nuova fiammata di contagi-Covid. “Sulla corsa di Darghi al Quirinale c’è una sola variabile, la variante Omicron” – ha continuato-. Poi il botto che non ti aspetti e che ha sconcertato anche la Gruber. “Se la situazione si fa realmente drammatica mi spingo a dire, pensate un po’, che ha ragione Matteo Salvini quando dice: ma come, noi dobbiamo stare qui a presidiare il governo e tu ci dici tanti saluti e vai al Quirinale?”.

Giannini. “Lo schema Mattarella Draghi dovrebbe rimanere com’è ora”

Sì, ha detto proprio così. Ancora: “Se la situazione si fa drammatica, persino per Sergio Mattarella si fa un problema: se torniamo al dramma di un anno fa, forse dovremmo mantenere il sistema istituzionale disegnato com’è ora. Saremmo ancora in una repubblica emergenziale, ma di quella variabile dovremmo tener conto”, ha concluso Giannini. Insomma, dettaglio non da poco,  “Matteo Salvini ha ragione”. La Gruber è sbiancata, quasi come il suo abito. Travaglio ha fatto una smorfia di dolore e ha cambiato argomento.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *