Provincia di Arezzo, il centrodestra unito trionfa ancora dopo 70 anni di dominio della sinistra

domenica 19 Dicembre 19:43 - di Lucio Meo

La Provincia di Arezzo ha il suo nuovo Consiglio.  Il centrodestra ha vinto con il 51,65% dei voti, mentre il centrosinistra ha ottenuto il 41,5% del Centrosinistra: la lista Patto civico Intra Tevere et Arno ha preso il 7,83. Alla lista “Comuni per la Provincia” spettano 6 seggi: Nicola Carini (Fratelli d’Italia, nella foto), Santoni Cinzia, Del Barba Matteo, Palazzo Simon Pietro, Rosini Marco, Chieli Laura. Per la lista “Patto civico – Intra Tevere et Arno” eletta Scarnicci Stella. Alla “Centrosinistra per Arezzo” vanno 5 seggi: De Palma Maria (la più votata), Spadaccio Elena, Ausilio Michele, Vaccari Valentina, Valoriani Loriana.  L’affluenza definitiva è stata del 90,10 per cento: hanno votato 446 aventi diritto su 495.

Provincia di Arezzo, la soddisfazione del centrodestra

“Come Centrodestra esprimiamo grande soddisfazione per il risultato ottenuto in questa tornata elettorale provinciale, un risultato che assicura una solida maggioranza in termini di voti e consiglieri espressi. Ci complimentiamo, augurando loro buon lavoro, con Nicola Carini, Cinzia Santoni, Matteo Del Barba, Simon Pietro Palazzo, Marco Rosini, Laura Chieli. Il centrodestra unito, composto da un forte civismo e da partiti da sempre opposti al Pd, ha conquistato il 51,65% delle preferenze rispetto al 41,5% del Centrosinistra, abbiamo prevalso in 3 vallate su 4, Casentino, Valdichiana, Valtiberina, e ad Arezzo città. La sinistra, dopo aver governato ininterrottamente per 73 anni, da tre anni ha finito il suo ciclo e sta palesando tutte le sue debolezze lasciando spazio al buon governo che premia sempre”. E’ quanto si legge in una nota diffusa dalla coalizione di centrodestra che alle elezioni del Consiglio provinciale di Arezzo.

“Possiamo vantare un gruppo composto da rappresentanti di tutte le Vallate, dai comuni più grandi a quelli più piccoli, tutti con la stessa dignità e la stessa importanza. Questo permetterà di portare avanti un lavoro efficiente e sinergico tra Provincia e Comuni, grazie al lavoro svolto da Sindaci e consiglieri di tutti i territori in sinergia con la Presidenza di Silvia Chiassai Martini, che ha saputo rianimare un ente che il Centrosinistra ed il Pd volevano cancellare – si legge nella nota- La Provincia per la prima volta ha espresso la vicepresidente nazionale dell’Upi agendo attivamente e in prima linea su la ristrutturazione delle Province, ottenendo maggiori risorse che stanno permettendo di fare tornare l’ente ad essere fondamentale per il territorio. La Provincia di Arezzo continuerà a lavorare con grande determinazione e vigore e, grazie a ingenti finanziamenti, sarà impegnata a realizzare importanti opere di messa in sicurezza viaria e una vera e propria rivoluzione per quanto riguarda l’edilizia scolastica, avendo come unico obiettivo l’interesse dei cittadini”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *