“Papa, sei un eretico!”. Un anziano prete ortodosso contesta Francesco ad Atene (video)

sabato 4 Dicembre 18:18 - di Redazione
Papa eretico

Mentre Papa Francesco entrava nell’arcivescovado ortodosso di Atene, per incontrare Ieronymos II, la polizia locale ha bloccato un anziano sacerdote ortodosso, fuori dall’edificio, che si è gettato per terra urlando in greco “Papa sei eretico”. L’uomo è stato allontanato senza disordini.

Un episodio di contestazione a papa Francesco si era verificato anche venerdì a Cipro. Qui un gruppo di cristiano ortodossi ha contestato la presenza del Papa  all’esterno dello stadio di Nicosia, dove il Pontefice ha celebrato la Messa. “E’ un eretico”, hanno sostenuto alcuni dei fedeli nonostante Bergoglio nella sua visita sull’isola abbia incontrato le gerarchie ortodosse di Cipro.

Cattolici e ortodossi insieme nell’aiuto degli ultimi della terra. Lo ha detto il Papa incontrando l’arcivescovo ortodosso di Atene e di tutta la Grecia, Ieronymos. “Non temiamoci, – dice Francesco- ma aiutiamoci ad adorare Dio e a servire il prossimo, senza fare proselitismo e rispettando pienamente la libertà altrui, perché – come scrisse san Paolo – ‘dove c’è lo Spirito del Signore, c’è libertà’”.

Bergoglio prega affinché “lo Spirito di carità vinca le nostre resistenze e ci renda costruttori di comunione, perché ‘se davvero l’amore riesce a eliminare la paura e questa si trasforma in amore, allora si scoprirà che ciò che salva è l’unità’. D’altronde, come possiamo testimoniare al mondo la concordia del Vangelo se noi cristiani siamo ancora separati? Come possiamo annunciare l’amore di Cristo che raduna le genti, se non siamo uniti tra di noi? Tanti passi sono stati compiuti per venirci incontro. Invochiamo lo Spirito di comunione, perché ci sospinga nelle sue vie e ci aiuti a fondare la comunione non su calcoli, strategie e convenienze, ma sull’unico modello a cui guardare: la Santissima Trinità”.

Giornata intensa anche domani per Papa Francesco al quarto giorno del suo viaggio apostolico a Cipro e ora in Grecia. Il Papa si recherà a Lesbo tra i migranti.

Ci sono ancora 2.300 rifugiati: famiglie, uomini e donne single, e 45 madri con i loro bambini. Tutti passano le loro giornate nel Centro di Accoglienza e Identificazione situato in un settore della città di Mitilene dove andrà domani il Pontefice. Quindi Bergoglio ripartirà in aereo alla volta di Atene. Nel pomeriggio (ore 16) la  messa nella “Megaron Concert Hall” ad Atene.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *