X

Crisanti, Green pass: il governo ha fallito. Meloni: pure un riferimento del mainstream dà ragione a Fdi (video)

In queste ore in cui risuona ancora nell’aria l’intemerata di Giorgetti contro i virologi, rispetto ai quali nella cabina di regia il ministro ha denunciato una «invasione nei talk show» che «rischia di creare incertezze e confusione». In giorni in cui, tra il professor Zangrillo che già settimane fa esternava contro gufi e gufate di colleghi sull’uscio, pronti a rovinare il Natale; con le feste funestate dalle fosche previsioni appena preconizzate in tv da Walter Ricciardi, si alza la voce di Andrea Crisanti. Il prof di stanza a Padova, che per una volta canta fuori dal coro degli esperti che inneggiano alle misure restrittive. Al punto tale che, in veste di ospite in collegamento con il salotto della Gruber, l’esperto si dichiara critico nei confronti delle  norme fin qui adottate dal governo. Fino ad asserire chiaro e netto che: «Il Green pass ha fallito. I vaccini da soli non bastano. Bisogna mettersi tutti le mascherine FFP2 per tre settimane per evitare un nuovo lockdown

Advertising
».

Crisanti: sul Green pass il governo ha fallito

E allora, per quanto soddisfatto dalle misure varate per raffreddare i dati epidemici in netta risalita; e per quanto amareggiato dal mancato prolungamento delle vacanze scolastiche: «Fanno male – ha dichiarato all’Adnkronos Salute il direttore del Dipartimento di medicina molecolare dell’Università di Padova – avrebbero dovuto. Allungare la chiusura delle scuola avrebbe permesso di guadagnare un po’ di tempo, perché determinate azioni devono essere programmate», il prof non si esime dal mettere qualche puntino sulle “i”. E magari, con l’occasione, levarsi pure qualche sassolino dalla scarpa.

“I 36.000 contagi sono la prova del fallimento della politica sanitaria incentrata sul Green pass”

E così, se sulle azioni mirate al contenimento dei contagi nelle scuola, Crisanti afferma sempre all’Adnkronos che: «Il problema è che il prolungamento delle vacanze scolastiche diventerebbe l’ammissione di una sconfitta. E quindi, purtroppo, la politica prevale sul buonsenso e sull’umiltà». Interpellato sul Green pass da Lilli Gruber, in collegamento con il salotto rarical chic de La7, l’esperto entra subito nel vivo del discorso (e della polemica col governo). «Guardi, se fossi stato presente alla conferenza stampa di Draghi, gli avrei chiesto innanzitutto che fine ha fatto la tanto citata immunità di gregge, un concetto con cui hanno confuso gli italiani fino a poco fa».

Advertising
Advertising

Crisanti: «Il Green pass non è una misura di sanità pubblica e i vaccini da soli non bastano»

Quindi, non pago, ha anche proseguito. «Poi gli avrei domandato: ma allora il certificato verde impostato in queste maniera, funziona oppure no?  Perché io penso che i 36.000 e passa contagi delle ultime ore sono la dimostrazione chiara e lampante che la politica sanitaria incentrata sul Green pass ha fallito. Come peraltro avevo previsto e detto. Il Green pass non è una misura di sanità pubblica e i vaccini da soli non bastano».

Meloni su Crisanti e Green pass: “Dà ragione a quanto sempre sostenuto da Fdi. Sulle misure sanitarie il governo ha fallito”

Una posizione netta, quella ribadita alla Gruber dall’esperto sul certificato verde, che ricalca quanto sostenuto da Fratelli d’Italia a riguardo, sin dal primo istante. Tanto che, sulla sua pagina Facebook, Giorgia Meloni sottolinea: «Persino Crisanti, tanto esaltato dal sistema mainstream finché inseguiva la narrazione del governo, ora dà ragione a quanto sempre sostenuto da Fratelli d’Italia. Sulle misure sanitarie, il governo ha solo confuso gli italiani e il nuovo aumento dei contagi è la chiara dimostrazione del fallimento di tali disposizioni. Ascoltate bene».

Advertising
Advertising