Alex Zanardi è tornato a casa, passerà il Natale in famiglia. La moglie: “E’ un combattente”

lunedì 20 Dicembre 12:38 - di Redazione
Alex Zanardi

Alex Zanardi è tornato a casa. Il più bel regalo possibile per la famiglia del paralimpionico bolognese è infatti arrivato dall’Ospedale di Padova, che qualche settimana fa ha dato il nulla osta per il ritorno a casa dello sfortunato ex pilota di Formula 1. Che potrà così trascorrere le Festività circondato dall’affetto dei propri familiari.

Alex Zanardi torna a casa: l’annuncio della moglie Daniela

A dare la bella notizia è stata la moglie Daniela attraverso il sito di Bmw Italia di cui Alex è ancora Brand Ambassador. “Alex ha potuto lasciare l’ospedale qualche settimana fa e ora è tornato a casa con noi. Abbiamo aspettato a lungo che ciò accadesse e siamo molto felici che sia stato possibile ora;  anche se in futuro ci saranno ancora dei soggiorni temporanei in cliniche speciali per effettuare misure di riabilitazione specifiche sul posto”. Grande calore ha accolto la notizia. Tra le prime felicitazioni arrivano quelle di Giorgia Meloni: “Che bella notizia“, scrive sulla sua pagina Fb.

Alex Zanardi, il recupero dopo il secondo incidente

Per Alex Zanardi può quindi davvero ricominciare una nuova vita dopo che il sei volte medagliato alle Paralimpiadi è riuscito a superare anche il secondo, gravissimo agguato che gli aveva posto di fronte il destino sotto forma dell’incidente del 19 giugno 2020, a Pienza; quando la handbike di Alex, che stava seguendo una staffetta di beneficienza nell’ambito del progetto Obiettivo3,  si scontrò frontalmente con un camion dopo che Alex aveva perso il controllo del mezzo. Zanardi riportò nel trauma gravissime ferite alla testa e danni neurologici gravi che resero necessari ben quattro interventi chirurgici, primo tra tutti uno delicatissimo neurochirurgico e maxillo-facciale.

L’ex pilota della Williams non ha però mai smesso di lottare, neppure dopo le complicazioni seguite al mese trascorso in coma farmacologico; e che portarono Zanardi a venire trasferito dal centro specializzato di Lecco: vi arrivò nel luglio 2020, alla terapia intensiva del San Raffaele di Milano. Poi, nel novembre dello stesso anno, il raggiungimento di una “condizione fisica e neurologica di generale stabilità” permise ai responsabili sanitari di autorizzare il trasferimento a Padova. Qui,  nel gennaio 2021 Zanardi riacquistò la coscienza. Fino all’ultimo, bellissimo e decisivo passo in avanti, quello del ritorno a casa.

Zanardi, la moglie: “Alex comunica con la famiglia”

La moglie di Zanardi ha poi fornito altri dettagli sulla lunga riabilitazione che attende il marito su molti siti sportivi e non solo: “La riabilitazone procede lentamente ma bene, Alez è unu gurriero”. “Dopo il lungo periodo in ospedale è importante per lui tornare dalla sua famiglia. Per un anno e mezzo Alex ha avuto intorno a sé solo persone con mascherine e dispositivi di protezione e le visite erano molto limitate. Ora Stiamo con Alex tutto il giorno: lui è nel suo ambiente familiare e quindi può tornare un minimo alla normalità. Questo gli dà ulteriore forza. Siamo molto grati al personale medico delle cliniche in cui è stato curato”.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi