Alec Baldwin: “ho rilasciato il cane dell’arma ma non ho premuto il grilletto”

venerdì 3 Dicembre 18:58 - di Paolo Lami

Della sua carriera, in questo momento, ad Alec Baldwin sembra importare molto poco e, anzi, intervistato da Abc News, ammette che potrebbe essere persino finita dopo il fatale colpo di pistola che ha ucciso la direttrice della fotografia Halyna Hutchins sul set del film Rust. “Potrebbe essere”, ha detto l’attore 63enne nell’intervista all’emittente statunitense, aggiungendo che non gli importa.

Alec Baldwin ha riaffermato di “non aver premuto il grilletto” della pistola durante l’incidente del 21 ottobre in New Mexico mentre si giravano alcune scene del nuovo western.

Qualcuno ha messo un proiettile vero in una pistola“, ha ribadito Alec Baldwin al conduttore della trasmissione che ha ottenuto lo scoop, la prima intervista in assoluto al celebre attore dopo la disgrazia. “E io so che non sono stato io“, ha aggiunto convintamente la star.

“Non so cosa sia successo su quel set. – ammette desolato Alec Baldwin che non si capacita. – Non so come quel proiettile sia arrivato in quella pistola. Non lo so”.

“Ma – aggiunge l’attore – sono favorevole a tutto ciò che ci porterà ad una situazione in cui sarà meno probabile che succeda di nuovo”.

L’attore ha raccontato poi nel dettaglio come sono andate le cose dicendo che durante le prove del 21 ottobre Hutchins dirigeva ogni sua mossa.

“Mi stava guidando nel modo in cui voleva che tenessi la pistola. Stavo tenendo la pistola dove mi ha detto di tenerla ed ha finito per essere puntata proprio sotto la sua ascella“.

L’attore ha spiegato che gli era stato chiesto di armare la pistola, ma non sparare. “Il grilletto non è stato premuto. Non ho premuto il grillett.”.

Preparo la pistola. Dico, ‘Riesci a vederlo? Riesci a vederlo? Riesci a vederlo?’ E poi ho lasciato andare il cane della pistola“.

Baldwin ha ammesso a Abc News che, sebbene non si senta in colpa, l’incidente lo ha segnato emotivamente.

Sogno continuamente questo ora”, ha detto. “Durante la giornata riesco a farcela ma crollo alla fine della giornata. Emotivamente, crollo

Alec Baldwin ha detto di aver incontrato il vedovo di Hutchins, Matthew, e suo figlio di 9 anni dopo la sparatoria. “Non sapevo cosa dire”, ha ricordato. “[Matthew] mi ha abbracciato e ha detto ‘Suppongo che io e te lo affronteremo insieme’… e ho pensato, ‘Beh, non tanto quanto te'”.

L’intervista  segna la prima volta che Baldwin ha parlato dell’incidente davanti alle telecamere, ad eccezione di una breve intervista rilasciata a Tmz a ottobre, nel tentativo di impedire ai paparazzi di seguire lui e la sua famiglia.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *