Roma, stupro in Prati: donna violentata nel suo palazzo al rientro dal lavoro. Il racconto da incubo

lunedì 8 Novembre 15:23 - di Redazione
Stupro in Prati

Quartiere Prati sotto choc. Un 35enne ucraino ha stuprato una donna di 30 anni che rientrava a casa dopo una domenica trascorsa a lavorare. Alle sue spalle la donna, dopo aver aperto il portoncino del palazzo, è stata aggredita vigliaccamente rimanendo vittima di violenza sessuale. Il tutto è accaduto in uno stabile del quartiere Della Vittoria. Diverse le telefonate arrivate al 112 che indicavano una ragazza gridare aiuto. Un conodmino ha dato l’allarme. Sul posto – secondo la ricostruzione di Roma Today – le volanti e le pattuglie del commissariato Prati di polizia Gli agenti hanno visto un uomo fuggire. La donna era  in evidente stato di choc.

Stupro in Prati: il racconto della vittima

Gli agenti hanno fermato e bloccato l’uomo. La donna ha fornito una ricostruzione dei fatti. Era in lacrime e, accanto al lei,  il condomino del palazzo che per primo ha dato l’allarme ha tentato di calmarla.  “Stavo rientrando a casa da lavoro, ho aperto il portoncino e sono stata aggredita alle spalle da un uomo mai visto in vita mia”.  L’ucraino l’avrebbe bloccata, trascinata contro la parete dell’androne condominiale, cominciando a palpeggiarla, arrivando a provare a sfilarle i collant che indossava. L’incubo continuava, lei urlava. Allora lo stupratore l’avrebbe trascinata nelle cantine, nel seminterrato per attutire le sue grida. Qui ha continuato con le violenze, con la donna impossibilitata a liberarsi dalla presa.

Stupro in Prati, l’orrore al ritorno dal lavoro

Una notte da incubo. A bloccare l’uomo prima che arrivasse la polizia è stato un  condomino coraggioso e con prontezza di spirito. “Udita la donna sgolarsi, è uscito dal suo appartamento e si è trovato davanti la vittima. All’arrivo del residente lo stupratore ha provato quindi a scappare, ma la sua corsa è finita rallentata dal condomino. Una spinta per divincolarsi e il tentativo di fuga però si è rivelato vano: uscito dal portone – è il racconto di Roma Today ha trovato in strada i poliziotti che lo hanno bloccato non senza difficoltà dopo essere stati a loro volta aggrediti”. L’emergenza sicurezza rimane una priorità in una  Capitale fuori controllo dal centro alle periferie.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *