Covid, la quarta ondata fa tremare l’Europa. L’Austria pronta al lockdown per i soli No vax

sabato 6 Novembre 11:05 - di Redazione
quarta ondata

La quarta ondata di contagi da Covid non rallenta, la mappa dell’Europa è sempre più rossa. La Germania, arrivata a registrare 37.120 contagi, spinge per la terza dose e teme l’affollamento delle terapie intensive. Nelle prossime due settimane si prevedono 400 pazienti da ricoverare. L’Austria vara il lockdown per i non vaccinati. La Danimarca valuta il ripristino del green pass, mentre la Gran Bretagna archivia l’ennesima giornata con oltre 30mila casi. Tornando alla Germania, il quadro appare già compromesso è quello relativo al Land della Turingia, che potrebbe non essere in grado di garantire cure adeguate ai non vaccinati.

Nel land tedesco della Turingia è già allarme

I letti di terapia intensiva saranno presto insufficienti perché troppe persone non vaccinate si ammalano gravemente.  «Non saremo più in grado di garantire a chi arriva in ospedale da non vaccinato che verrà comunque curato qui», ha dichiarato il premier Bodo Ramelow. Chi ha invece deciso di giocare d’anticipo contro la quarta ondata è l’Austria. Vienna è pronta a sperimentare una sorta di lockdown riservato ai soli  no vax. Cosicché, da lunedì 8 novembre solo i vaccinati o i soggetti guariti dal Covid potranno accedere a ristoranti, hotel, eventi culturali e sportivi. È prevista una fase di transizione di quattro settimane, con una sostanziale libertà di movimento anche per chi ha ricevuto una sola dose di vaccino e può esibire un tampone negativo.

Il Covid non dà tregua

«Nessuno intende dividere la società, ma è nostra responsabilità proteggere le persone», ha avvertito  il cancelliere Alexander Schallenberg. «La situazione  – ha aggiunto – è eccezionale. L’occupazione delle terapie intensive sta aumentando molto più velocemente del previsto». La mascherina Ffp2 per arginare il Covid sarà obbligatoria in tutti i negozi, i musei e le biblioteche. Il green pass avrà validità di nove mesi dopo la seconda vaccinazione. Alla scadenza, servirà la terza dose di vaccino per mantenere valido il documento. Il vaccino monodose Johnson & Johnson garantisce il green pass solo fino al 3 gennaio 2022. La quarta ondata è già qui.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *