Vauro, Saviano, Fazio e Paola Turci: l’esercito dei “buonisti” le spara grosse per difendere Lucano

venerdì 1 Ottobre 13:22 - di Alberto Consoli
Vauro Saviano Lucano

Lucano ha un esercito di avvocati difensori che contestano la durissima sentenza piovuta sull’ex sindaco di Riace. Le sentenze si contestano se colpiscono la sinistra e i loro modelli. Le loro arrinche sono bizzarre. Arriva Fabio Fazio: “Mimmo Lucano tieni duro. Per quanto a volte sia difficile da credere, alla fine i buoni vincono”, scrive su twitter il conduttore. Fa la sua arringa difensiva il vignettista Vauro : “una sentenza politica, ma se lui è un criminale, lo sono anche io: ho condiviso attività criminali”, dice. La condanna dell’ex sindaco di Riace Mimmo Lucano, stabilita in primo grado di giudizio, “mi amareggia. Sono allucinato per una pena a 13 anni e due mesi quasi doppia rispetto a quella richiesta (dal procuratore capo di Locri e dal pubblico ministero – ndr). Questa è una sentenza politica, risultato di un Paese che sta perdendo il senso di se stesso e si disgrega”. Lo afferma in un’intervista all’Adnkronos.

Vauro: “Se Lucano è un criminale lo sono anch’io”

Il vignettista comunista sfida apertamente i giudici e si scatena: “Sono andato a Riace, ho condiviso alcune attività criminali intraprese da Mimmo perché ho profonda stima per il boss Lucano – afferma Vauro sarcastico -. Se lui è un criminale lo sono anche io”. ” Spero – conclude – che una vicenda così grottesca riesca per lo meno a provocare uno scatto di mobilitazione civile a favore di Lucano”. Non poteva mancare Roberto Saviano: “Mimmo Lucano ha sempre agito seguendo il principio dell’accoglienza, ha sempre e solo salvato vite. Mimmo, so che sei innocente. Ogni anno in Italia vengono condannate centinaia di persone innocenti poi assolte. So che sarà così anche per te. Non mollare mai. Io ci sarò sempre”.

Saviano: “So che sei innocente”

Tutti le sparano grosse, a nessuno viene in mente di attendersi ai termini pesantissimi della sentenza che condanna Lucano: associazione a delinquere, truffa, concussione falsità ideologica e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Così, tutti parlano a ruota libera, come Paola Turci: “L’umanità trattata come criminalità. È ingiusto e indegno. Tutta la mia vicinanza e solidarietà a Mimmo Lucano”. Ancora: “Solidarietà a Mimmo Lucano i cittadini hanno tutto il diritto di commentare le sentenze: questa è fra le più luride di cui abbia memoria”. Lo scrive su Twitter Sabina Guzzanti.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *