Terrazza sentimento, chiesto il processo per l’imprenditore Alberto Genovese

giovedì 14 Ottobre 20:49 - di Roberto Frulli
genovese domiciliari

La procura di Milano ha chiesto il rinvio a giudizio per l’ex imprenditore Alberto Genovese e per l’ex fidanzata.

Arrestato lo scorso 6 novembre, Genovese è accusato di due presunte violenze sessuali: ai danni di una 18enne il 10 ottobre scorso nel suo prestigioso attico in centro a MilanoTerrazza sentimento‘ di fronte al Duomo e di una 23enne il 10 luglio 2020 a Ibiza, sempre dopo averle rese incoscienti con mix di droghe.

L’ex fidanzata (anche per lei è arrivata la richiesta di processo), è co-indagata per violenza sessuale di gruppo per l’episodio ai danni della 23enne che sarebbe stata commessa sull’isola delle Baleari.

La richiesta dovrà ora essere vagliata dal gup Chiara Valori.
Lo scorso maggio il gip di Milano aveva respinto la richiesta di giudizio immediato per l’ex imprenditore di 43 anni.

Non è escluso che la difesa di Genovese scelga il rito abbreviato che gli consentirebbe uno sconto di un terzo della pena e un processo a porte chiuse.

Sentito dai magistrati lo scorso 8 ottobre Genovese, aveva sostenuto di avere agito sotto l’effetto di droga, di cui era “schiavo” e di non avere mai avvertito “particolare dissenso” da parte delle ragazze.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *