Schede finite o sbagliate, elettori mandati a casa: delirio nei seggi. La denuncia di Fdi e cittadini

lunedì 4 Ottobre 15:21 - di Lorenza Mariani
schede finite

Caos nei seggi di Roma. La prima giornata dell’appuntamento elettorale con le urne che si è chiuso oggi alle 15 è stata contrassegnata da disguidi eclatanti. Uno dei quali, denunciato dagli stessi elettori. E segnalato da Fratelli d’Italia che, come riporta il Corriere della sera in un box dedicato, ha registrato come «gli elettori sono stati invitati in alcuni casi a “tornare a casa e votare più tardi”. Il motivo? Schede e registri sbagliati. Verbali con i prestampati mancanti. Elenchi dei candidati fuori ai seggi stampati male».

Roma, schede elettorali finite ai seggi: la denuncia dei cittadini e di Fdi

Disguidi e criticità che hanno pregiudicato la possibilità di votare regolarmente dei cittadini che si sono presentati ai seggi di Roma dove, a quanto risulta dalle polemiche, ha regnato il caos nella prima giornata di voto per le amministrative. «Due sezione di Casalotti avevano terminato le schede alle 10 del mattino e hanno dovuto mandare a casa le persone», dicono fonti di Fratelli d’Italia. E rilancia il quotidiano di via Solferino. E ancora: «Al seggio 2337 (zona San Godenzo) “non erano presenti i registri elettorali degli uomini. E hanno dovuto consigliare di tornare dopo un’ora e mezza”, spiega Alessandro Cozza, coordinatore del comitato del candidato del Municipio XV, Daniele Torquati».

Schede elettorali finite o relative a un municipio sbagliato…

Dunque, schede elettorali finite già alle 10 del mattino. Dove scrutatori e presidente di seggio hanno dovuto rimandare gli elettori a casa in diversi municipi. Tra quelli segnalati il III, VIII, XIII, XIV e XV. E come se tutto ciò non fosse già abbastanza, altri disagi avrebbero in discussione la possibilità di votare serenamente e a norma. Molti i disagi denunciati nel corso dell’appuntamento elettorale con le Comunali, all’interno del quale – secondo quanto riportato da Libero in queste ore – addirittura è accaduto che «in diverse sezioni hanno mandato schede di un altro municipio». Disguido che ha indotto i componenti del seggio a mandare a casa le persone venute a votare. Invitate a tornare in un secondo momento…

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *