Mps, la Procura di Milano avvia una nuova indagine. Nel mirino i fondi per i rischi legali

sabato 7 Agosto 15:53 - di Giovanni Pasero
Mps indagine

Nuova tegola sulla banca Monte dei Paschi di Siena. La Procura di Milano ha infatti avviato un’indagine sui fondi per i rischi legali di Mps. I reati ipotizzati dal pm Paolo Filippini, secondo quanto riferisce la Repubblica, sono false comunicazioni sociali e manipolazione del mercato.

Il procedimento penale della Procura intende capire se i fondi per affrontare le cause e pagare gli eventuali risarcimenti – cifre che possono incidere in maniera consistente sui bilanci – siano o meno adeguati. In linea, cioè, con le possibili previsioni e non sottostimati. Le ipotesi di reato riguarderebbero l’esercizio di bilancio dello scorso anno e in particolare la semestrale del 30 giugno 2020 e la trimestrale del 30 settembre.

Alla base i 7 esposti del finanziere Bivona


L’inchiesta ha compiuto i primi passi a gennaio e nasce da sette esposti presentati tra agosto e dicembre del 2020 dal finanziere Giuseppe Bivona, a capo del fondo Blue-Bell. Nel marzo scorso la Consob indicava in 5,2 miliardi la somma che teoricamente Mps avrebbe potuto pagare per varie richieste di risarcimento, a fronte di 225 milioni accantonati. La Consob e l’Esma, la cosiddetta “Consob europea” considera la somma coerente con lo Ias 37. Ossia i principi di contabilità internazionale. Un aspetto che però i pm di Milano intendono chiarire meglio.

Indagine Mps e la nota della Consob


Il 14 aprile scorso, scrive Repubblica, il pm ha ricevuto la nota tecnica della Consob. «In sintesi – ha scritto Paolo Savona nella sua missiva di accompagno – le analisi preliminari effettuate hanno evidenziato una significativa sotto-performance del prezzo delle azioni Bmps nell’intero periodo di analisi. Con alcune fasi temporali connotate da una maggiore volatilità del prezzo delle azioni. In parte riconducibile all’andamento del settore bancario nel suo complesso. iIn parte alle innumerevoli notizie di stampa che hanno riguardato la banca sotto diversi profili». Anche su questo aspetto il pm Filippini vuole fare chiarezza.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *