Hobbit d’Italia: spopolano sul web i borghi animati, protagonisti gli spiriti e i folletti nostrani (video)

giovedì 26 Agosto 14:12 - di Penelope Corrado
borghi animati

I borghi animati d’Italia, come non li avevati mai visti. Folletti lunatici che portano notizie dal mondo ultraterreno abitano il borgo di Palmoli, in provincia di Chieti, danzanti Folletti provenienti dai boschi, scorrazzano tra i vicoli della cittadina di Gemona in Friuli, misteriosi polentari cucinano nei pozzi del borgo di Corinaldo, in provincia di Ancona, mentre una tribu’ Maori, a Vitorchiano, ha scelto di costruire l’unico Moai al di fuori dell’isola di Pasqua proprio nel borgo del viterbese, e infine Gargantua, il gigante buono che sulle montagne di Cervinia, in Val d’Aosta, aiuta gli abitanti del luogo in cambio di ghiotte forme di formaggio.

Borghi animati sul canale Youtube del Mic

Eccoli i protagonisti fantastici che animano i cinque borghi italiani, in un video realizzato da That’s Motion, l’hub piacentino che ha vinto il contest lanciato dal Ministero della Cultura, in collaborazione con Invitalia, per promuovere il turismo lento nei borghi meno conosciuti, con una modalita’ innovativa e digitale.

Il video Bizzarri personaggi – I Borghi animati e’ visibile sul canale YouTube del MiC. “I Borghi Animati: l’Italia come non l’avresti mai immaginata” e’ il progetto vincitore di Viaggio in Italia, il contest lanciato dal Ministero della Cultura, in collaborazione con Invitalia, per promuovere il turismo lento e di prossimita’ nei borghi italiani, attraverso una modalita’ di racconto digitale e innovativa.
Il progetto – a cura dell’hub creativo piacentino That’s Motion – e’ stato selezionato da una commissione cha ha raccolto oltre 1.200 proposte. Le illustrazioni, realizzate da venti autori tra i piu’ attivi della scena italiana, prendono spunto da leggende, storie antiche e tradizioni popolari legate a ciascun territorio.

Gemona e le leggende della Carnia

Ecco uno dei video più apprezzati sul web, quello di Gemona: «Gli Sbilfs sono i simpatici folletti del bosco protagonisti di tante leggende della Carnia, e protagonisti anche dell’illustrazione di Paolo Bordini Pao. Sono di piccole dimensioni, intelligenti e anche burloni e con un animo gentile, sempre pronti ad aiutare chi si trova in difficoltà. Il loro carattere è come quello dei bambini, molto mutevole, gli piace giocare, danzare e ascoltare la musica. Questa è una leggenda e quella che vedete qui è l’interpretazione dell’artista. La peculiarità della leggenda è quella di essere tramandata per via orale, di generazione in generazione… spesso ne esistono diverse versioni, e tutte sono parte del patrimonio culturale. Se vuoi saperne di più cerca nei siti dei borghi e dei territori».


 

 


Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica