“Tolleranza zero sul degrado, Roma ha bisogno di una terapia d’urto”: Michetti illustra le priorità del centrodestra

lunedì 12 Luglio 10:32 - di Redazione
Roma Michetti

“Le nostre priorità saranno una terapia d’urto sulla pulizia della città e la cura del verde pubblico. Ma anche la bonifica delle stazioni ferroviarie, le porte di ingresso della città, che vanno liberate da sbandati e criminali. Quindi tolleranza zero sul degrado, sui roghi tossici, sui gesti di inciviltà che offendono la città”. Così Enrico Michetti, candidato sindaco di Roma per il centrodestra, in un’intervista a “Il Giornale”, promette che nei primi 100 giorni, se le cose andranno come auspicato, per Roma potrebbe  esserci una sorta di rivoluzione copernicana.

Roma, Michetti: “La Stazione Termini deve diventare il biglietto da visita della città”

“E – aggiunge – tolleranza zero nei confronti di qualsiasi abuso. Termini è il biglietto da visita della città. Una città pulita, sicura, efficiente la vogliono tanto i turisti quanto i cittadini. E Roma dovrà tornare a essere una città illuminata dal centro alla periferia, sicura e presidiata. Per questo stabiliremo un tavolo permanente con prefetto, autorità e ministro dell’Interno, proprio perché ci sia un’attenzione assolutamente vigile e puntuale sulla sicurezza”.

Roma, Michetti: “Nei primi 100 giorni prometto che…”

“La mia sarà un’amministrazione al servizio del cittadino, non ostativa”, dice Michetti, sapendo che prendersi queta responsabilità è alla sua portata. Michetti è un grande esperto di regolamenti comunali, per questo Giorgia Meloni, a ragione, ha chiestob e ottenuto dagli balleati della coalizione di convergere su di lui. “Noi cambieremo i regolamenti perché dovranno agevolare le attività produttive della città. Ho già inaugurato un metodo nuovo che abbiamo messo al centro del programma: non considero gli avversari degli avversari; ma dei colleghi per cui non ci sarà mai una manifestazione verbale di dileggio o qualcosa che possa minare alcun tipo di decoro o dignità. Non ci sarà mai alcun tipo di censura. La competizione da parte mia è iniziata in questi trenta giorni solo ed esclusivamente sul programma».

L’unità del centrodestra è una marcia in più”

Con grande signorilità Michetti non infierisce sulla sindaca Raggi, si limita a descrivere l’esistente: «Da cittadino – risponde al Giornale – rilevo che la situazione di degrado in cui versa la Capitale è evidente. In questi ultimi anni non c’è stata la manutenzione, sono mancati gli investimenti, si è rinunciato a un’occasione storica come l’organizzazione delle olimpiadi, i trasporti sono peggiorati. E soprattutto la città è piombata in piena emergenza sul fronte dei rifiuti, per evidente responsabilità di Campidoglio e Regione Lazio». Ci sarà molto da lavorare per contrastare il degrado della Capitale nei suoi innumerevoli risvolti. Michetti lo sa e non si spaventa.

Michetti: “Il centrodestra mi ha chiesto di garantire la buona amministrazione”

Non si spaventa, anzi, l’unità della coalizione la sta vivendo come una marcia in più: «A me fa molto piacere da romano e poi esser riusciti a metter d’accordo tutto il centrodestra, dai più piccoli ai più grandi, francamente è motivo di orgoglio. Loro mi hanno chiesto una cosa sola- spiega a Chiara Giannini- : di garantire la buona amministrazione, cioè il corretto esercizio del potere, nessun altro tipo di impegno. Di costruire una squadra che sia all’altezza». Non è poco, soprattutto se la squadra c’è.  «Abbiamo già la Matone come pro sindaco; che ha la conoscenza perfetta dei dicasteri di Stato essendo stata capo di gabinetto e capo del legislativo. E poi si occuperà di servizi sociali dopo vent’ anni di esperienza ai vertici a capo della magistratura minorile». “C’è anche Vittorio Sgarbi – prosegue Michetti-  che si occuperà di arte e cultura: e anche lui è un fuoriclasse nel suo ambito e quindi si vince con una squadra di fuoriclasse. Con nomi importanti”.  «Roma dovrà tornare a pullulare di eventi, di grandi eventi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *