Studenti bloccati a Dubai, Lucarelli: ci sarebbero i video dei ragazzi positivi che sputano su maniglie e tavoli

venerdì 16 Luglio 16:44 - di Redazione

Sono 270 gli studenti italiani bloccati a Dubai. 200 di loro sono positivi al test Covid. Sono partiti lo scorso 30 giugno per un viaggio studio finanziato dall’Inps e organizzato in collaborazione con Accademia Britannica, un tour operator specializzato in turismo studentesco. Hanno tutti un’età compresa tra i 15 e i 18 anni e per la maggior parte sono minorenni. Attualmente, i giovani si trovano all’interno del campus dove hanno alloggiato per la vacanza studio. Le autorità locali hanno disposto l’isolamento dei positivi, ma hanno obbligato tutti alla quarantena, impedendone il rimpatrio.

Su The Post Internazionale (TPI) Selvaggia Lucarelli dà notizia di alcuni video in cui alcuni dei ragazzi positivi sono intenti a sputare sulle maniglie, sui tavoli e sui tasti dell’ascensore. Un comportamento gravissimo se accertato. La notizia proviene da uno dei ragazzi del gruppo e la stessa Lucarelli l’ha raccolta e ne ha scritto. Esisterebbero appunto dei video delle telecamere di sorveglianza interna, video che sarebbero stati girati anche alle famiglie degli studenti.

Lucarelli riesce a contattare un altro ragazzo del gruppo che conferma la voce dei video: “Riesco a parlare con un altro ragazzo, A. , il quale mi conferma tutto: “A noi lo hanno detto i nostri group leader, a meno che non ci abbiano mentito per ragioni che non so, la cosa è vera.  Ci hanno riferito che sputavano sui tavoli della sala comune. E che si sta procedendo a denunciarli” “.

Una madre, contattata dalla giornalista, dice che tutti i genitori sono al corrente di questa voce ma non saprebbe dire se è vera o no. Un’altra mamma invece conferma tutto. “Ho ascoltato la testimonianza di un’altra mamma, C., che dice: “Sì, confermo che i video ci sono. Questi ragazzi avrebbero sputato anche nelle cucine””.

Selvaggia Lucarelli ha postato il suo articolo su Twitter e i primi commenti mostrano incredulità: ci si augura che non sia vero e che la voce sia infondata perché la notizia dimostrerebbe un alto grado di irresponsabilità e di inciviltà.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *