Covid, nuovi parametri per le zone gialle fondati sui posti occupati in ospedale. In aumento i ricoveri

lunedì 19 Luglio 18:53 - di Redazione

Si terrà con tutta probabilità mercoledì la cabina di regia con il premier Mario Draghi e le forze di maggioranza per discutere del cambio dei parametri per i colori delle regioni. In quella sede si capirà anche come il governo intende modulare l’obbligo del green pass per luoghi come stadi, piscine, palestre, concerti.

I nuovi criteri per le zone gialle

L’ipotesi su cui si sta lavorando è quella di decretare la zona gialla se l’occupazione delle terapie intensive risulta superiore al 5% dei posti letto a disposizione e se quella dei reparti ordinari supera il 10%. Si va dunque in questa direzione per rivedere i parametri del monitoraggio con il quale vengono attribuite le fasce di colore di rischio Covid.

Oggi, come informa il bollettino Covid, sono 2072 i nuovi contagi in Italia (ieri 3.127). Da ieri sono stati registrati altri 7 morti (ieri 3) che portano a 127.874 il totale delle vittime da inizio emergenza. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 89.089 tamponi, con un tasso positività che sale a 2,3% (ieri 1,9%).

Covid, aumentano i ricoveri: + 52 nelle ultime 24 ore

In aumento le persone ricoverate in ospedale con sintomi che sono  1.188 (ieri 1.136), con un aumento di 52 persone rispetto a ieri mentre sono 162 i ricoverati in terapia intensiva (+6 rispetto a ieri), con 16 ingressi nelle ultime 24 ore. Sono 4.114.129 i guariti (+651) e 47.525 gli attualmente positivi (+1.412).

L’Europa supera gli Usa per numero di vaccinati

In Europa continua la campagna vaccinale e l’Unione Europea ha superato gli Stati Uniti per numero di persone vaccinate con almeno una dose. Nei Paesi Ue il 55,7% della popolazione complessiva è vaccinato con almeno una dose contro la Covid-19 mentre negli Usa la quota è del 55,6%.

In Gran Bretagna oggi sono cadute le restrizioni contro il Covid e si registrano nelle ultime 24 ore 39.950 casi di covid e 19 decessi. Il giorno precedente i nuovi contagi erano stati 48.161 e le persone morte 25. Lunedì della scorsa settimana, i nuovi contagi erano stati 34.471 e i decessi sei.

La variante Delta continua a correre in Spagna ma è comunque diffusa in modo non omogeneo a seconda dei territori: a Valencia o nelle Isole Baleari supera l’80%, mentre in zone come La Rioja è la causa solo dell’8% dei casi.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *