Covid: 9 casi per 100mila abitanti, ma cresce la variante Delta. E ora ci si mette pure la Kappa

venerdì 2 Luglio 11:45 - di Gigliola Bardi
variante kappa

Prosegue la diminuzione dei casi di Covid in Italia. Nell’ambito di questa curva discendente, però, aumentano i casi di variante Delta e Kappa, quest’ultima generata dalla prima. A renderlo noto è stato l’Istituto superiore di sanità, nell’ambito del report settimanale redatto con il ministero della Salute sull’andamento della pandemia in Italia.

L’Iss: «Aumenta la proporzione di variante Delta e Kappa»

«Sebbene in assoluto i nuovi casi di siano in diminuzione, la proporzione di casi di infezione da virus Sars-Cov-2 causati da varianti Delta e Kappa è in aumento in Italia. La maggior parte di questi casi è attribuibili a focolai circoscritti riportati in varie parti del Paese», si legge nella bozza del documento, che fa riferimento alla settimana tra il 21 e il 27 giugno. «Poiché la variante Delta sta portando a un aumento dei casi anche in Paesi con alta copertura vaccinale, è opportuno realizzare un capillare tracciamento e sequenziamento dei casi», aggiunge quindi l’Iss.

La necessità di vaccini e precauzioni

La raccomandazione è quella di «raggiungere una elevata copertura vaccinale ed il completamento dei cicli di vaccinazione per prevenire ulteriori recrudescenze di episodi di aumentata circolazione del virus sostenute da varianti emergenti con maggior trasmissibilità». Un passaggio «necessario», scrivono gli esperti del ministero della Salute, raccomandando anche di «mantenere elevata l’attenzione, così come applicare e rispettare le misure necessarie per evitare un aumento della circolazione virale».

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi

Sostienici

In evidenza

News dalla politica