La Grecia regala 150 euro ai giovani che si fanno i vaccini, sotto forma di viaggi o concerti gratis

lunedì 28 Giugno 16:49 - di Lucio Meo

Per invogliare i più giovani a vaccinarsi, il governo greco promette 150 euro a tutte le persone tra i 18 ed i 25 anni che si vaccineranno contro il Covid. E’ stato il primo ministro, Kyriakos Mitsotakis, ad annunciare la misura che interessa quasi un milione di greci, esattamente 940mila persone che rientrano in questo gruppo di età.

Giovani e vaccini, arrivano i bonus

Il governo, ha spiegato il premier, intende così stanziare 141 milioni di euro per questa iniziativa tesa ad arrivare al 60% della popolazione vaccinata entro la fine di luglio. In realtà, non verranno consegnati i contatti ai giovani ma un voucher, chiamato freedom card, che potrà essere usato per spese turistiche – alberghi, traghetti, aerei – e per musei e concerti.

Sarà un modo per ringraziarli per aver affrontato i lunghi e difficili lockdown ricordando allo stesso tempo che ora che possono ritrovare la loro libertà i giovani ancora devono essere coscienti del rischio del virus. “Forse i giovani pensano che non possono prendere il Covid o, se lo prendono, non si ammalano gravemente – ha detto – ma sono loro a permettere che si trasmetta”.

Il flop della vaccinazione “junior” in Italia

Brutte notizie arrivano invece dall’Italia, sul fronte della vaccinazione per le fasce più giovani. Meno di mille persone hanno aderito ieri all’open day per la somministrazione di vaccino Pfizer con seconda dose a 21 giorni organizzato dalla Asl Napoli 1 Centro negli hub della Fagianeria nel Bosco di Capodimonte e della Mostra d’Oltremare. L’open day era destinato ai residenti a Napoli di età compresa tra i 12 e i 59 anni.

Alla Mostra d’Oltremare, dove erano disponibili 5mila dosi, si sono presentati in 574 su 732 prenotati, mentre alla Fagianeria, dove erano disponibili 1.500 dosi, sono stati somministrati 384 vaccini sui 507 prenotati. Complessivamente sono state 6.336 le dosi di vaccino anti Covid-19 somministrate nella giornata di ieri a Napoli, la gran parte delle quali nel centro vaccinale interaziendale realizzato nell’hangar Atitech di Capodichino: 4.331 le seconde dosi di vaccino somministrate su 5.719 convocati.

Nuovo allarme in Russia, a Mosca record di vittime

Mosca registra un nuovo record giornaliero di vittime a causa della pandemia di coronavirus. Sono 124, riporta l’agenzia Tass in base ai dati ufficiali, i decessi segnalati nella capitale russa nelle ultime 24 ore, insieme ad altri 7.246 casi di Covid-19 accertati.

A livello nazionale le autorità sanitarie hanno confermato 21.650 nuovi casi e 611 decessi nelle ultime 24 ore, che portano il bollettino a 5.472.941 contagi (1.346.183 a Mosca) e 133.893 morti (22.210 nella capitale) dall’inizio della pandemia, mentre sono in totale 4.969.340 le persone guarite dopo aver contratto l’infezione. In Russia, stando ai dati riportati dalla Tass, sono 369.708 i casi attivi, il bollettino più preoccupante dal 20 febbraio scorso.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *