In Islanda fine di tutte le restrizioni: è il primo paese in Europa a tornare alla normalità

venerdì 25 Giugno 17:02 - di Redazione
islanda

L’Islanda è il primo paese del continente europeo a tornare alla piena normalità. A partire da domani cadono tutte le restrizioni anti Covid. Dopo 15 mesi non si dovrà più indossare la mascherina, mantenere le distanze sociali o limitare il numero di persone riunite. Lo ha annunciato in conferenza stampa la ministra della Salute, Svandis Svavarsdotti secondo quanto riferisce l’Iceland monitor.

Islanda, le norme per chi arriva dall’estero

Per quanto riguarda gli arrivi dall’estero sull’isola, a partire dal primo luglio chi esibirà un certificato valido di guarigione dal Covid o immunizzazione con vaccini riconosciuti dall’Ema o l’Oms potrà entrare liberamente nel paese senza sottoporsi a test. Nessun test verrà richiesto per i minori nati a partire dal 2005.

In Islanda trenta morti durante la pandemia

L’annuncio arriva dopo che nell’ultima settimana non si è verificato alcun nuovo contagio, mentre procede con successo la campagna di vaccinazione. L’87% degli islandesi sopra i 16 anni ha ricevuto almeno una dose di vaccino, mentre il 60% è completamente immunizzato. La ministra ha sottolineato che l’Islanda è il primo paese nordico a sollevare tutte le restrizioni e probabilmente il primo in Europa. «Godetevi l’estate, e grazie per aver partecipato con noi a questa lotta», ha dichiarato, rivolta ai cittadini. Paese di 366mila abitanti, l’Islanda ha registrato 6.500 contagi e 30 morti durante la pandemia.

Per chi non ha contratto il virus

Che fare se non si è immunizzati? Come si legge nel sito islanda.it per chi non ha già gli “anticorpi” le regole previste saranno definite dal livello di rischio del paese di provenienza. (Tutte le informazioni sono qui:https://www.covid.is/undirflokkar/ha-ahaettusvaedi).

Deve essere presentato un certificato di test Pcr negativo contro Covid-19 e i test rapidi dell’antigene non sono validi. Il test deve essere stato sostenuto entro 72 ore prima della partenza per la prima tratta del viaggio. In Islanda, sarà necessario fare cinque giorni di quarantena e fare un secondo test al termine della quarantena. I passeggeri provenienti da aree ad alto rischio sono tenuti a soggiornare in un hotel specifici per la quarantena.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *