Strage in una scuola in Russia: 11 morti e 32 feriti. Il killer aveva annunciato l’attacco sui social

martedì 11 Maggio 10:55 - di Greta Paolucci
Strage scuola Russia

Strage in una scuola in Russia: 11 morti e 32 feriti. E contrariamente a quanto divulgato dai media russi in un primo momento, un solo assalitore. Il sospetto sarebbe un ex studente, Ilnaz Galyaviyev. Un ragazzo di 19 anni, diplomato, che avrebbe annunciato i suoi piani sui social prima dell’attacco. Dunque nessun secondo killer, come inizialmente riferito da agenzia di stampa e media russi. Resta il fatto che, tra ostaggi terrorizzati e bambini in fuga, 2 delle vittime sarebbero morte cercando di mettersi in salvo gettandosi dalle finestre…

Strage in una scuola in Russia: 11 morti e 32 feriti

Ancora sangue tra i banchi. Una sparatoria in una scuola di Kazan, capitale della repubblica russa del Tatarstan nella Russia centrale, ha seminato orrore e morte. Secondo i servizi di soccorso locali, citati dall’agenzia Novosti, e riferiti dall’Ansa, dopo le raffiche di mitragliatrice, ci sarebbero 11 morti. E 32 i feriti della sparatoria in Russia. A riportarlo sono i media del paese, precisando che quattro di loro sono stati ricoverati in ospedale. Secondo quanto riferito inoltre dalla Ria-Novosti, tra le vittime ci sarebbero anche due ragazzi morti dopo essere precipitati dal terzo piano dell’edificio scolastico, mentre cercavano di mettersi in salvo. Nella scuola, a quanto risulta dai media locali, ci sarebbe stata anche un’esplosione.

Strage in una scuola in Russia: 11 morti e 32 feriti

A riportarlo sono i media del paese, precisando che quattro di loro sono stati ricoverati in ospedale. Secondo quanto riferito inoltre dalla Ria-Novosti, tra le vittime ci sarebbero anche due ragazzi morti dopo essere precipitati dal terzo piano dell’edificio scolastico, mentre cercavano di mettersi in salvo. Riguardo il killer, invece, l’agenzia di stampa Tass, citando fonti dei servizi di emergenza, fa sapere che la polizia in relazione alla sparatoria avrebbe già fermato il 19enne (all’inizio dato per 17enne ndr). Così come i media smentiscono l’esistenza diun secondo assalitore, rimasto più a lungo all’interno dell’edificio scolastico. Sul posto intanto, ha riferito il quotidiano economico Kommersant, è arrivato il presidente del Tatarstan, Rustam Minnikhanov.

Ostaggi e bambini che cercavano di mettersi in salvo gettandosi dalle finestre

Dunque, il ministero dell’Interno regionale ha smentito che nella scuola ci fosse un secondo assalitore, come riportato da vari media russi dopo l’arresto del primo. Per Interfax, che si sofferma sulla ingente operazione di polizia, le forze dell’ordine sarebbero riuscite a “isolare” l’autore della strage al quarto piano della scuola di Kazan. Nelle immagini video trasmesse dalla scuola, inoltre, si vedono le operazioni di evacuazione dei bambini. Alcuni dei quali si sono gettati dalle finestre dell’edificio. Due di loro sarebbero morti cercando di mettersi in salvo.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *