Pakistano prende a coltellate la ex e uccide il figlio 19enne della donna: orrore nel Nuorese

martedì 11 Maggio 11:31 - di Redazione
Pakistano Nuorese

Orrore nel Nuorese. Un cittadino di origine pakistana di 29 anni ha ferito l’ex compagna di 50 anni con un coltello. Poi ha ucciso a coltellate il figlio 19enne della donna. Il ragazzo era  intervenuto per proteggere la madre. Il delitto è avvenuto alle prime ore del mattino a  Tortolì, in Ogliastra, in via monsignor Virgilio nella casa della donna in pieno centro. Sul posto ci sono carabinieri, polizia e guardia di finanza, coordinati dalla pm di Lanusei Giovanna Morra. E’ il sito de lanuovasardegna.it  a ricostruire la tragica vicenda. Ora è caccia all’uomo. Le forze dell’ordine stanno ricercando pakistano in tutta l’Ogliastra. Non era nuovo ad atti violenti,  era stato arrestato per maltrattamenti ed era stato destinatario di una misura di divieto di avvicinamento alla donna.

Il pakistano già denunciato per stalking

“Si chiamava Mirko Farci – leggiamo-  il ragazzo di 19 anni morto per mano del  pakistano”. L’omicida ricercato era l’ ex compagno della madre della vittima, Paola Piras, anche lei  accoltellata  e gravemente ferita. Ora si trova all’ospedale di Lanusei in gravi condizioni. I medici stanno tentando il tutto per tutto per cercare  di salvarle la vita. “Secondo le prime informazioni il ragazzo ha cercato di proteggere la madre dalla furia omicida dall’ex compagno”. Il quale in spregio alle misure di divieto di avvicinarsi alla donna,  si è introdotto nella notte nella casa di via Monsignor Virgilio della donna.

Pakistano accoltella la ex e uccide il figlio: caccia all’uomo

C’è un grande dispiegamento di forze per l’uomo che si è dato alla macchia. Sulle sue tracce  i carabinieri della Compagnia di Lanusei, del reparto operativo e le squadriglie del comando provinciale di Nuoro. Il Nuorese era stato funestato da un altra tragedia solo pochi giorni fa. In pieno centro a Orune, uno studente di 19 anni, Gianluca Monni, era stato raggiunto da tre fucilate mentre, seduto su una panchina, aspettava il bus che lo avrebbe trasportato a scuola a Nuoro. Il giovane frequentava l’Istituto professionale “Alessandro Volta”. Un orrore. A sparare sarebbero stati due uomini a volto coperto, che dopo l’agguato sono fuggiti in auto. Con la vittima alla fermata del bus c’erano anche altri ragazzi. Sull’omicidio indagano  i carabinieri.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )