Agricoltura, Fiocchi (FdI-Ecr): «Bene la Ue sulle nuove tecniche genomiche. Tutelare le colture»

martedì 11 Maggio 16:41 - di Redazione

Passi avanti di Bruxelles sulle nuove tecniche genomiche (Ngt) e gli Ogm (organismi geneticamente modificati). “Son necessarie regole uniformi in tutta Europa”, dice Pietro Fiocchi, europarlamentare di Fratelli d’Italia-Ecr. Che accoglie con soddisfazione la recente posizione della Commissione europea sulle Ngt (Nuove tecniche genomiche) che supera la vecchia equiparazione agli Ogm.

Ngt, Fiocchi (FdI-Ecr): bene la posizione della Commissione Ue

“Si tratta di tecniche innovative di revisione del genoma – ha dichiarato Fiocchi intervenendo in commissione Ambiente – che non comportano stravolgimento del corredo genetico delle colture. In quanto non trasferisce Dna estraneo da una specie all’altra”. Gli agricoltori italiani – spiega – stanno già sperimentando gli effetti negativi dei cambiamenti climatici e ciò rende necessario avere a disposizione varietà vegetali più resilienti ai parassiti. Con la corrispondente riduzione dell’uso dei fitofarmaci ma anche delle risorse idriche.

“Mi chiedo – conclude l’europarlamentare – come si possa contribuire al raggiungimento di una parte degli obiettivi del “Green Deal” senza queste nuove tecniche genomiche. Certamente sono necessarie regole uniformi in tutta Europa. Ed è fondamentale garantire ai consumatori il massimo rigore scientifico riguardo la sicurezza alimentare. Tuttavia, penso che le nuove tecniche genomiche rappresentino una sfida importante per il futuro ed un’opportunità che l’Italia e l’Europa debbano cogliere pienamente”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *