Terroristi rossi, il delirio di Bifo Berardi: «Italiani infami». Meloni: «Vergognati, sei disgustoso»

venerdì 30 Aprile 18:36 - di Augusta Cesari
Meloni Bifo terroristi

“Queste sono le vergognose parole di Bifo Berardi ex militante di Potere Operaio, movimento di estrema sinistra – in merito agli arresti dei criminali rossi. Berardi, le tue parole sono disgustose, così come la loro storia sanguinaria. L’Italia non dimentica”. Giorgia Meloni non può tollerare tali infamie. Ecco cosa ha avuto il coraggio di dichiarare questo “galantuomo”, all’epoca finito in carcere per l’omicidio di un carabiniere;  e scarcerato dopo una marcia di protesta di 10 mila persone in piazza Maggiore, a Bologna.

Terroristi rossi, Bifo Berardi: “Italiani infami”

Il popolo italiano è un popolo di infami. Lo sapevamo già. La sete di vendetta è soltanto la dimostreazione della infamia  del popolo italiano. Quasi senza eccezioni”. L’infamia è solo la sua. Quest’uomo – se si vanno a vedere le biografie-  passa per essere un “filosofo”. Senza parole. I commenti indignati al post della Meloni giungono a raffica:  “Questa persona è l’esempio provato che questa gente deve scontare fino in fondo ogni goccia di sangue versato”.  Un altro utente Fb aggiunge: “E’ sacrosanto inseguire queste persone fosse anche in capo al mondo per inchiodarle alle proprie responsabilità e dinanzi ai volti delle famiglie  delle loro vittime. Squallidi criminali che si credono intellettuali“.

“Disgusto  e vergogna”

Figura della galassia della sinistra, Bibo Berardi fondò  RadioAlice, emittente dell’ultra sinistra, prima di  finire in carcere insieme a diversi esponenti di Autonomia Operaia per l’omicidio di un carabiniere. Lasciò l’Italia e si rifugiò prima a Parigi e poi a New York dopo la fine del movimento studentesco. Scrive su riviste, discetta come se il passato non esistesse più. Neanche una parola di rispetto per le vittime di una stagione sciagurata e violenta anche grazie a lui. Come si vede da tali parole, derubrica gli arresti dei “compagni” a mera sete di vendetta. Parole disgustose, prive di pietà umana:  il cattivo maestro non ha perso il vizio di dispensare infamie.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )