“Operazione Risorgimento Digitale” e “42 Roma Luiss” formano insieme i talenti dell’innovazione

giovedì 29 Aprile 14:44 - di Redazione
operazione risorgimento digitale

Coltivare i talenti dell’innovazione per formare i professionisti che guideranno la trasformazione digitale del Paese. Con questo obiettivo nasce la partnership tra “Operazione Risorgimento Digitale”, la grande alleanza per la diffusione della cultura digitale promossa da Tim e oltre 40 partner, e 42 Roma Luiss, la rivoluzionaria scuola di programmazione che permette agli studenti di sviluppare le abilità necessarie per competere a livello internazionale, anche attraverso l’esperienza di professionisti e di realtà aziendali.

Requisiti richiesti: impegno e passione

Nata dal modello francese di École42, la scuola non prevede limiti di età, titoli di studio ma solo impegno e passione per la programmazione informatica, il cosiddetto coding. Il percorso di apprendimento è innovativo e autogestito: alla base, lo scambio reciproco di competenze tra gli studenti ammessi e tanta pratica. Il campus è a Roma nel polo di innovazione ‘The Hub di LVenture Group’, in via Marsala 29H, aperto 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

La collaborazione tra “Operazione Risorgimento Digitale” e “42 Roma Luiss”

Operazione Risorgimento Digitale parteciperà attivamente al percorso formativo di 42 Roma Luiss proponendo agli studenti tutta l’esperienza del network di esperti di Tim e della rete dei partner del progetto. Il programma è arricchito inoltre con incontri e workshop formativi sulle competenze digitali per vincere le sfide dell’innovazione. Inoltre, per avvicinare gli studenti al mondo del lavoro è prevista anche la possibilità di svolgere stage e cimentarsi in project work.

Gubitosi: «Acceleriamo la crescita di talenti dell’innovazione»

«Consideriamo questa partnership un importante banco di prova per lo sviluppo delle competenze digitali del nostro Paese, un nuovo strumento che permette di connettere conoscenze ed esperienze diverse anche attraverso la collaborazione con il tessuto imprenditoriale», ha dichiarato Luigi Gubitosi, Amministratore Delegato di Tim. «Grazie a questa iniziativa accelereremo insieme a 42 Roma Luiss la crescita di talenti dell’innovazione, favorendo la diffusione e condivisione delle loro competenze nella collettività», ha aggiunto Gubitosi.

Lo Storto: «Un modello educativo rivoluzionario»

«Luiss con l’apertura della 42 ha portato in Italia un modello educativo rivoluzionario. Una vera e propria full immersion nel mondo del coding, senza gerarchie, strutturata secondo la logica del peer-to-peer e learning by doing: scambio reciproco e tanta pratica», ha spiegato Giovanni Lo Storto, Direttore Generale dell’Università Luiss Guido Carli. «42 Roma Luiss dallo scorso gennaio offre a 150 ragazze e ragazzi le opportunità per costruirsi, gratuitamente, le competenze digitali necessarie per contribuire alla trasformazione tecnologica del nostro Paese. Avere a bordo in questo grande progetto, come partner strategico, Operazione Risorgimento Digitale garantirà ai nostri studenti la possibilità di allargare il proprio percorso di studio con nuove esperienze professionali», ha concluso Lo Storto.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )