Moschee abusive stracolme, alla faccia del lockdown. A Milano assembramenti record di islamici

sabato 10 Aprile 16:06 - di Monica Pucci

La situazione delle moschee abusive a Milano è ormai un’emergenza. Pur essendo Milano in zona rossa la moschea abusiva di via Cavalcanti è stracolma in più giorni e nei diversi orari delle preghiere. Sia giovedì che venerdì si sono radunate oltre 300 persone alla volta, addirittura con le file e le guardie di sicurezza all’esterno. Piovono le denunce di fronte a una situazione che sta diventando di fuoco.

Il totale disprezzo delle norme anti Covid

Si tratta di un problema che va avanti da anni, ci sono state sentenze del giudice che hanno giudicato illegittimo l’uso di questi locali per la moschea. Proprio ieri, alla Camera, era stata bocciata una proposta di legge di Fratelli d’Italia contro le moschee abusive.  «La sinistra blocca la “norma anti-moschee abusive” di Fratelli d’Italia», ha dichiarato il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. «In Commissione Ambiente alla Camera è stata bocciata la nostra proposta di legge per restringere le maglie della normativa sulle associazioni di promozione sociale, usata oggi come escamotage dalle comunita’ islamiche per derogare le norme urbanistiche e creare luoghi di culto e madrase abusivi in negozi, magazzini, scantinati e garage. Siamo rimasti i soli a portare avanti questa battaglia ma non demordiamo e continueremo a sostenerla in Parlamento».

FdI: «Solo da noi battaglia contro le moschee illegali»

Sulla vicenda sono intervenuti anche i deputati di Fratelli d’Italia della commissione Ambiente, Tommaso Foti, Alessio Butti e Rachele Silvestri. «Rimaniamo perplessi dalla improvvisa e inaspettata ritirata dei colleghi di Forza Italia e della Lega durante le votazioni in commissione Ambiente sulla regolamentazione della fruizione di immobili da adibire a luogo di culto. E’ importante restringere le maglie larghe di una legge che permette alle associazioni di promozione sociale di essere un grimaldello dell’Islam, collocando luoghi di culto anche laddove la destinazione d’uso degli immobili non lo consentirebbe. Una battaglia questa che da sempre vede tutto il centrodestra compatto ma che solo Fratelli d’Italia ha portato avanti con convinzione e coerenza».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica