Molotov contro il centro vaccini di Brescia. Nessun ferito. Fontana: «Un attacco ignobile»

sabato 3 Aprile 11:03 - di Redazione

Attacco vandalico al centro vaccinale di Brescia. Che sta dando risultati incoraggianti. All’alba di questa mattina due bottiglie incendiari hanno colpito la struttura  che ospita il centro tamponi e vaccinale anti-Covid. Attivato grazie alla raccolta di aiutiAMObrecia in via Morelli.

Bottiglie incendiarie contro il centro vaccini di Brescia

Mistero sugli autori del gesto. Ancora da quantificare i danni alla struttura ma per fortuna, visto l’orario,  non si registrano feriti o intossicati. A essere stata colpita dal lancio incendiario e intaccata dalle fiamme è una delle tensostrutture, come riporta Il Giornale di Brescia. Quella che ospita una sala mensa per gli operatori. E che fortunatamente non conteneva materiale sanitario. Il fuoco non ha  intaccato quanto presente all’interno. Annerito e parzialmente bruciato uno dei teloni cerati che fungono da pareti.

In fiamme la sala mensa degli operatori

Due le bottiglie incendiarie lanciate dalla strada. Una è andata a segno. L’altra sarebbe invece finita a terra senza provocare danni.  In un primo momento sembrava una sola molotov.

Fontana attacco ignobile, gesto assurdo e malavitoso

Un attacco ignobile. Fortunatamente non si registrano feriti e, non trovando nulla di infiammabile, l’incendio non si è propagato”. È la prima reazione del governatore della Lombardia, Attilio Fontana, su Facebook. Che ricorda come il centro “è stato realizzato con i fondi della generosità bresciana. Grazie all’iniziativa Aiutiamo Brescia avviata nel corso della prima ondata del Covid. Le forze dell’ordine stanno ricostruire quanto accaduto attraverso le telecamere di sicurezza per identificare i responsabili di questo gesto assurdo e malavitoso”.

Salvato il materiale sanitario

Sul posto sono intervenuti con i Vigili del Fuoco anche personale dei Carabinieri e della Polizia Locale. Al momento sono in corso gli accertamenti da parte del personale della Scientifica dell’Arma. Due settimane fa a Roma era stato incendiato il portone d’ingresso dell’Istituto superiore di Sanità.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica