La variante giapponese fa paura, è più contagiosa. L’appello di Bassetti: «Non terrorizzatevi»

martedì 6 Aprile 11:39 - di Giorgio Sigona
variante giapponese

È allarme per la variante giapponese. Risulta piuttosto resistente ai vaccini. La mutazione del virus –  E484K – è stata scoperta nell’ospedale universitario di Tokyo. La maggior parte dei pazienti ricoverati per Covid-19 in marzo era stato contagiato dalla variante, detta comunemente Eek. Si tratta di 10 pazienti su 14, pari al 70%. La notizia è stata diffusa dall’emittente pubblica giapponese, Nhk e riportata dall’agenzia Reuters.

Variante giapponese, le parole di Bassetti

Sulla variante giapponese (E484K) «dobbiamo vigilare, con il sequenziamento». Ma anche «non fare terrorismo ogni volta che si trova una variante dall’altra parte del mondo. Dobbiamo metterci in testa che, come dovremmo convivere con il virus per anni così dovremmo farlo con le tante varianti che verranno scoperte». Lo afferma all’Adnkronos Salute Matteo Bassetti, direttore della Clinica di malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova.

Più contagiosa e resistente ai vaccini?

Questa nuova variante può essere più contagiosa e resistere ai vaccini anti Covid? «In qualche modo come tutte le varianti potrebbe essere più contagiosa. Non abbiamo però certezza che possa sfuggire ai vaccini. Occorrono maggiori studi», risponde Bassetti. «Il Giappone ha gestito molto bene tutte le fasi della pandemia, ma è molto indietro con le vaccinazioni. E’ quindi probabile che – essendoci da loro una quarta ondata di casi – la responsabilità sia proprio di questa variante». Questo, «perché il virus sta girando liberamente».

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Sostienici

In evidenza

News dalla politica