Giallo a Tor Sapienza, uomo trovato morto nel palazzo occupato: tensioni fra agenti e abusivi stranieri

venerdì 9 Aprile 10:52 - di Martino Della Costa
Tor Sapienza morto in palazzo occupato

Giallo a Tor Sapienza: un uomo trovato morto in un palazzo occupato in via Raffaele Costi, nella zona est della capitale. I poliziotti e i sanitari del 118, giunti sul posto, hanno verificato le condizioni del cadavere che, a prima vista, non mostravano evidenti segni di violenza. Poi hanno provato ad acclarare le generalità della vittima, che al momento non è ancora stata identificata. Comincia tutto alle 6 di questa mattina, quando alcuni degli stranieri che vivono nel palazzo occupato hanno trovato il cadavere e hanno dato l’allarme. Ma quando agenti e soccorritori sono arrivati sul posto, non hanno potuto far altro che constatare il decesso.

Giallo a Tor Sapienza, uomo trovato morto in un palazzo occupato

Dunque, sono stati gli abitanti del palazzo occupato a chiamare i soccorsi quando, alle prime luci del mattino, hanno trovato l’uomo senza coscienza all’interno dello stabile e lo hanno portato all’ingresso in attesa dell’ambulanza. Il corpo non mostrava segni di violenza. O meglio: secondo quanto si apprende dal sito di Roma Today, al momento del rinvenimento «l’uomo sarebbe stato trovato moribondo all’interno del palazzo occupato della periferia nord est della Capitale. E poi lasciato fuori in strada». Ma all’arrivo degli agenti e del personale del 118 non c’era già più nulla da fare: l’uomo era deceduto.

Attimi di tensione tra poliziotti e occupanti

A quel punto, da una prima ispezione cadaverica è emerso che sul corpo della vittima non ci sarebbero «evidenti segni di violenza». A caccia dei primi riscontri, però, con i numerosi agenti accorsi sul posto per appurare quanto e come accaduto, la polizia ha iniziato con l’identificazione dei presenti. Una situazione delicata, in un luogo che questa mattina ha sommato disagio a mistero. E che non a caso, come riferisce sempre Roma Today, ha registrato momenti di tensione tra forze dell’ordine e occupanti. Che, sempre a detta del sito citato, presidiano in 150 la palazzina di proprietà privata. Un luogo “sensibile”, presidiato da immigrati provenienti prevalentemente dall’Africa e in parte dalla Romania.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )