Covid, la speranza di guarigione arriva dalle immunoglobuline iperimmuni. Ecco che cosa sono

giovedì 8 Aprile 18:46 - di Giorgia Castelli
immunoglobuline iperimmuni

Una speranza per la lotta al Covid arriva dalle immunoglobuline iperimmuni. Come riporta il Giornale, la CoVlg-19 Plasma Alliance ha confermato che sono stati arruolati i primi pazienti per lo studio clinico di fase 3 del trattamento con immunoglobulina anti-Coronavirus (ITAC) in ambito ospedaliero. La CoVIg-19 Plasma Alliance è una partnership senza precedenti delle principali aziende mondiali di plasma, che abbraccia la raccolta, lo sviluppo, la produzione e la distribuzione del plasma.

Covid, le immunoglobuline iperimmuni

La ricerca, sponsorizzata dal National Institute of Allergy and Infectious Diseases (NIAID), parte del National Institutes of Health (NIH), valuterà la sicurezza e l’efficacia di un farmaco sperimentale con immunoglobuline iperimmuni anti-Coronavirus (H-Ig). Il trattamento per via endovenosa sarà destinato a pazienti ospedalizzati con Covid a rischio di gravi complicanze.

Lo studio

L’indagine, spiega il Giornale, è uno studio multicentrico globale, in doppio cieco, controllato con placebo e randomizzato. Saranno arruolati 500 soggetti adulti di 58 strutture negli Stati Uniti, in Messico e in altri 16 Paesi nei cinque continenti. La selezione prevede pazienti che sono stati ricoverati in ospedale a causa del Covid con sintomi della durata di dodici giorni o meno e senza disfunzione d’organo pericolosa per la vita o insufficienza d’organo. Gli individui riceveranno Remdevisir come trattamento standard.

Immunoglobuline iperimmuni, che cos’è il plasma

Alla base dello studio c’è il plasma.  Il sito di CoVIg-19 Plasma Alliance offre tutte le informazioni. Si legge che il plasma «è la parte liquida giallo pallido del tuo sangue e può essere facilmente sostituita dal tuo corpo. È costituito principalmente da acqua e proteine, che aiutano il corpo a controllare il sanguinamento e le infezioni. Il plasma viene trasformato in un’ampia varietà di trattamenti salvavita che aiutano migliaia di persone ogni giorno. Queste terapie derivate dal plasma sono utilizzate per trattare malattie gravi e rare che spesso hanno poche altre opzioni di trattamento. È importante ricordare che il plasma umano non può essere prodotto in laboratorio o con metodi artificiali. Proviene solo da adulti sani. I donatori di plasma aiutano a salvare e migliorare la vita di coloro che soffrono di malattie gravi e rare».

La terapia derivata dal plasma

Nel sito si legge ancora che c’è una differenza tra trasfusione di plasma e una terapia derivata dal plasma. Nel primo caso il plasma che è stato raccolto da pazienti guariti, viene trasfuso direttamente a persone che hanno gravi complicazioni da Covid-19. Nella globulina iperimmune il plasma che è stato raccolto da pazienti guariti è ulteriormente trasformato in un medicinale chiamato globulina iperimmune. È un potenziale trattamento per le persone a rischio di gravi complicanze da Covid-19.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *