Si ribalta il carrello della spesa: bimba di 16 mesi in gravissime condizioni a Roma

lunedì 1 Marzo 12:37 - di Carlo Marini
carrello spesa foto

Una bambina di 16 mesi è ricoverata in gravissime condizioni dopo che il carrello della spesa dove era seduta si è ribaltato. Il drammatico incidente è accaduto questa mattina in un supermercato su via Casilina, alla periferia di Roma.

Schiacciata dal carrello della spesa e dalla merce

Secondo la ricostruzione del quotidiano Leggo, la mamma ha caricato la piccola sul carrello del supermercato e ha cominciato a fare gli acquisti. Forse per il troppo peso, il carrello della spesa si è ribaltato davanti alla madre e la bimba è finita a terra schiacciata da bottiglie e da altra merce pesante. La piccola sarebbe in condizioni molti gravi. E’ stato necessario l’intervento di una eliambulanza, i medici stanno lottando per salvarla.  I carabinieri della locale stazione sono intervenuti per gli accertamenti di rito e per ricostruire la dinamica del tragico incidente.

L’allarme dei pediatri: nei supermercati molti pericoli per i bambini

Gli incidenti con il carrello della spesa che porta un bambino a bordo sono molto più frequenti di quanto si pensi. Stando ad un’indagine realizzata in America, ogni anno oltre 24mila minori finiscono al pronto soccorso a causa di questi incidenti, il che significa uno ogni 22 minuti negli Stati Uniti.

L’indagine, resa nota sul sito NBC Health, è stata condotta presso il Nationwide children’s hospital di Columbus Ohio. Anche la rivista Clinical Pediatrics evidenzia che la frequenza di questo tipo di incidenti è addirittura cresciuta negli ultimi anni.

Il numero di traumi legati al carrello della spesa in bambini sotto i 5 anni – spiega Gary Smith direttore del Nationwide Center for injury research and policy, è aumentato del 90% dal 1990 al 2011. Gli incidenti riguardavano vviamente soprattutto i bambini più piccoli, dai neonati ai bimbi di 4 anni in quasi l’85% dei casi. Si va dalle cadute mentre si cerca di salire senza essere visti dai genitori, agli investimenti all’interno del supermercato stesso, all’incidente più frequente: mentre il genitore è momentaneamente distratto alla ricerca di un prodotto, l’attenzione del bambino è attirata da qualche scatola colorata su uno scaffale. Il piccolo si protende e il suo baricentro lo trascina fuori dal carrello.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica