Roma, violenza sul tram all’Esquilino: immigrato ruba e fa a botte con passeggeri e poliziotti

domenica 28 Marzo 9:22 - di Edoardo Valci
Esquilino

Nonostante il lockdown, continuano gli scippi sui mezzi pubblici di Roma. Non solo le metro e gli autobus, anche i tram sono “territori” per trovate le vittime. All’Esquilino un nuovo episodio. Il mezzo scelto è il tram 5. Durante il tragitto in zona, un passeggero viene avvertito_ «Ti stanno rubando il telefono». Neppure il tempo di rendersi conto di quel che sta accadendo e il rapinatore – un immigrato algerino – fugge dalla porta di uscita.

La rapina sul tram all’Esquilino e le botte

Il tutto accade in via Principe Eugenio. Il malvivente fa una mossa repentina per rubare il cellulare al passeggero seduto all’interno del tram. Glielo sfida dalla tasca del giubotto per poi svignarsela. La vittima e un altro passeggero tantano inutilmente di bloccarlo. Il ladro, infatti, si dimena e reagisce con violenza.

L’intervento degli agenti

La scena attira l’attenzione di un poliziotto del commissariato Esquilino. Libero dal servizio,  interviene e, quando si aprono le porte del tram, si qualifica ha cercando di fermare il ladro. A quel punto il malvivente aggredisce l’agente che con difficoltà riesce a bloccarlo. In suo aiuto  interviene anche un altro agente.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )