Rom rubano le pecore dei bimbi in una fattoria didattica e le mangiano al banchetto nuziale (video)

mercoledì 17 Marzo 21:00 - di Alberto Consoli
rom rubano pecore

Tre ragazzi di etnia rom  si sono introdotti nella fattoria didattica dove vanno scolaresche di scuole elementari in visita. I rom hanno quindi rubato gli animali destinati ai bambini, tra cui alcune pecore. È la storia raccontata da Nina Palmieri per Le Iene,  protagonisti Arianna ed Erik, proprietari di una fattoria didattica alle porte di Milano. Lei impiegata e lui veterinario, hanno avviato questo progetto nato per salvare gli animali da morte certa. Questo tipo di attività è prezioso per i programmi didattici dei più piccoli e per i programmi di recupero per chi ha disabilità o  difficoltà comportamentali. Ebbene, tre rom hanno pensato bene di profanare questo piccolo luogo ameno rubando quattro pecore che sono un’attrattiva per i piccoli.

Tre rom entrano nella fattoria e rubano

Era il 18 febbraio – ricostruisce il Giornale- quando tre ragazzi, che Erik ha riconosciuto come di etnia rom, si sono introdotti armati all’interno della fattoria. “Erano in possesso di mazze e di un fucile. Da prima hanno fatto un giro di perlustrazione, cercando di mettere fuori uso la telecamera di sicurezza. Quindi si sono diretti con la loro auto verso il recinto delle pecore portandone via quattro, assieme ad alcuni volatili presi da altri recinti”. La cosa tenera è che l’unica pecora rimasta da quel momento ha rifiutato qualunque interazione con i gli umani, scioccata dalla spietatezza dei ladri.

Ecco cosa hanno fatto degli animali sottratti

La zona in cui sorge la fattoria didattica non è distante da alcuni insediamenti rom e così Nina Palmieri con la sua squadra si è messa sulle tracce dei balordi. La ricerca ha portato all’individuazione di uno dei tre ladri di animali, un giovane di nome Andrè. Il ragazzo ha  confessato il furto di animali, dicendo di non poter rimediare. Certo, se dovete organizzare un pranzo di nozze dove vi rivolgereste? Il ragazzo e i suoi familiari  hanno pensato bene di servirsi della fattoria lì a due passi. Hanno rubato non solo pecore, ma anche l’oca e le galline. Uccise ed imbandite per un abbondante banchetto nuziale. Anzi, la sua  famiglia si è mostrata anche infastidita perché il “povero” ragazzo era  spaventato all’idea che potesse arrivare la polizia. Un allevatore della zona ha fatto un bel gesto, regalando alla fattoria altri due esemplari di pecore. Non sarà la stessa cosa, ma la generosità ripaga di tante amarezze a volte. (Il video).

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica