Rai, furia Santanchè: “A Fratelli d’Italia solo il 5% degli spazi in tv. E’ un regime”

mercoledì 24 Marzo 20:12 - di Angelica Orlandi
Rai Santanchè

“Se altri partiti vogliono votare contro il rispetto del pluralismo, che comporta tra l’altro che le presidenze delle commissioni parlamentari di garanzia spettino all’opposizione a cui va anche un terzo degli spazi sulla tv pubblica, allora ci mettano la faccia e dicano apertamente no a Fratelli d’Italia”. A dirlo senza mezzi termini è la senatrice di Fratelli d’Italia Daniela Santanchè, La capogruppo di FdI in commissione Vigilanza Rai in un’intervista all’Ansa, ha dichiarato di aver avuto un confronto, su questo tema, con la presidente del Senato Elisabetta Casellati.

Rai, Santanchè: “Mancato rispetto della prassi di una tv pubblica”

Santanchè denuncia il mancato rispetto della prassi della tv pubblica. Per cui un terzo degli spazi spettano al governo, un terzo alla maggioranza che lo sostiene e un terzo alle minoranze”. Ecco che qui proprio i contui non tornano, rileva la senatrice. “Vedendo i dati dell’ Osservatorio di Pavia e dell’Agcom, oggi FdI ha una rappresentanza del 5%. Quindi le forze di maggioranza hanno tutto il resto degli spazi tv: Siamo al 5% contro il 95%”. Assurdo.

La richiesta

Da qui la sua richiesta: “Chiedo che quello che è stato fatto finora, cioè il rispetto della prassi sugli spazi tv venga mantenuto. Altrimenti si mette in discussione la democrazia. A questo punto ci devono dare delle risposte”. Ha aggiunto un altro elemento la Santanchè: “Nella commissione di vigilanza Rai non siamo riusciti nemmeno a illustrare la questione delle presidenze delle commissioni di garanzia: perché il regolamento del Senato, a differenza di quello alla Camera, prevede che non si possono convocare le sedute da remoto. Ci vuole la presenza fisica e quindi ogni volta si rinvia. Per ora il voto è un’ipotesi ancora molto lontana”.

Rai, Santanché: “Si mette in discussione la democrazia”

Nell’incontro avuto con la Casellati “la presidente mi ha assicurato che avrebbe posto la questione delle sedute da remoto sul tavolo della conferenza dei capigruppo di oggi e così è stato. Probabilmente se ne discuterà nella prossima Giunta per il regolamento che dovrebbe riunirsi mercoledì”. Quindi ha concluso la senatrice : “In ogni caso sono passati quasi due mesi da quando il nuovo governo si e’ insediato e noi abbiamo ancora il 5% di rappresentanza in tv ne’ si e’ affrontata la questione delle commissioni di garanzia. E’ un fatto gravissimo”

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )