Paura alla Stazione Termini: immigrato somalo accoltella un uomo di 56 anni per derubarlo

venerdì 26 Marzo 10:37 - di Alberto Mariani
Stazione Termini

Grave fatto si sangue alla Stazione Termini. I poliziotti hanno arrestato un 33enne somalo per lesioni aggravate nei confronti di un 56enne. Gli agenti sono intervenuti in piena mattinata all’altezza di via dei Mille, angolo piazza Indipendenza. Era stata segnalata una rapina. Lì hanno trovato il 33enne e a pochi metri di distanza la vittima, con una ferita da arma da taglio al braccio sinistro ancora sanguinante. I poliziotti hanno cosi proceduto all’arresto dello straniero recuperando il coltello con cui aveva ferito il 56enne. Quest’ultimo, soccorso, è stato refertato da personale medico con 10 giorni di prognosi.

Stazione Termini, un’altra rapina

Ma non solo. Due immigrati hanno preso di mira un viaggiatore che si era fermato per compilare il modulo di autocertificazione. Faceva gola la sua valigia, che i malviventi avevano adocchiato. Il loro atteggiamento era sospetto e i poliziotti in borghese hanno tenuto sott’occhio i movimenti dei due giovani stranieri,. Gli agenti hanno osservato le mosse dei due immigrati. Si sono divisi, uno ha scelto infatti di posizionarsi a distanza, facendo da palo. L’altro si è avvicinato alla valigia che momentaneamente era incustodita. Non appena il viaggiatore ha iniziato a distrarsi, per compilare il modulo di autocertificazione, ha afferrato il trolley. Subito dopo si è indirizzato verso le scale mobili della stazione.

Entrano in azione i poliziotti

A quel punto i poliziotti sono entrati in azione. Uno ha bloccato il complice, l’altro ha inseguito il ladro. Il giovane immigrato ha abbandonato la valigia per tentare la fuga. Attimi di concitazione, si è divincolato e ha quasi raggiunto l’uscita della Stazione Termini. Lì però l’ha bloccato l’agente con l’aiuto di un addetto alla vigilanza.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Sostienici

In evidenza

News dalla politica