Notte di sangue a Marino: 26enne arriva dalla ex col martello e stacca a morsi il dito a un agente

lunedì 15 Marzo 8:49 - di Greta Paolucci
stacca a morsi dito all'agente

Notte di sangue a Marino: 26enne arriva dalla ex armato di martello. Poi, non pago, stacca a morsi il dito a un agente intervenuto per neutralizzare la minaccia. Una furia irrefrenabile quella di un 26enne che ieri, armato di martello, si è scagliato contro la porta di casa della ex compagna sferrando calci, pugni con violenza inaudita. LA donna, ha dato l’allarme alla polizia e immediatamente sono intervenuti i poliziotti fermarlo e cercare di riportare la situazione alla normalità. Ma l’uomo, accecato dalla rabbia, non si è fermato. E, anzi, ha inveito anche contro gli agenti, accanendosi in particolare contro uno di loro, a cui è riuscito a staccare un dito a morsi. Di più: come riferisce il Messaggero nel dare la notizia, neanche le urla di dolore dell’uomo in divisa hanno indotto il giovane furibondo a desistere dalla sua folla impresa criminale.

Panico a Marino, 26enne stacca a morsi un dito a un agente

Interminabili momenti di terrore quelli scatenati ieri sera a Marino, piccolo centro alle porte della della capitale. Una serata di puro panico, quella scatenata dal 26enne romano, che ha richiesto l’intervento di ben due volanti per gestire la situazione e arginare la furia dell’uomo deciso ad aggredire la ex compagna prima, e chiunque si frapponesse tra lui e il suo disegno criminale. Che prevedeva l’aggressione, come tante altre inferte nel recente passato, alla ex compagna. La quale, allontanatasi da tempo da quell’uomo violento e pericoloso, si è barricata in casa e ha cercato protezione dalla polizia. Che, arrivata all’ingresso dell’abitazione della donna, ha trovato di fronte a sé la furia del giovane. Il quale, determinato a non arrendersi, ha cambiato repentinamente l’oggetto delle sue violenze e, sempre più fuori di sé, ha scaricato tutta la brutalità indirizzata contro la ex, anche contro i primi due agenti intervenuti.

Gli agenti intervenuti per bloccare l’aggressione dell’uomo alla ex compagna

Al punto tale che, afferrata la mano di un poliziotto, con un morso gli ha staccato una falange. Poi non ancora pago, ha infierito anche sull’altro, causando ferite anche al secondo agente, per quanto più lievi. I sanitari del 118 arrivati in soccorso dei feriti, hanno trovato di fronte a loro la scena drammatica del poliziotto sanguinante, dolorante e sotto choc, a cui hanno subito approntato le prime medicazioni del caso. Poi, recuperata la parte di dito dell’agente, i soccorritori hanno portato i due poliziotti feriti in ospedale, dove sono arrivati in codice rosso. Nel frattempo, all’abitazione della donna che ha dato l’allarme, sono arrivate altre due volanti. E finalmente il 26 enne è stato arrestato con l’accusa di violenza, aggressioni e lesioni a pubblico ufficiale. Ora, fa sapere il quotidiano capitolino, «per il poliziotto ferito alla mano, rimasto senza falange, le prossime ore saranno decisive. Verrà infatti sottoposto a un delicato intervento chirurgico. I giorni di prognosi sono 25. Mentre per il collega, che ha riportato solo lievi feriti, la prognosi è di 10 giorni».

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica