Horror a Milano: scoperto un cadavere incastrato in un tombino. Nessun segno di violenza

giovedì 25 Marzo 9:30 - di Leo Malaspina

Un “giallo”, a tutti gli effetti. Il cadavere di un uomo incastrato in un tombino, all’alba è stato trovato questa mattina all’alba a Cormano (Milano) da un passante, che ha chiamato subito i carabinieri, riferendo loro di aver visto una persona ieri sera intorno alle 23.45 nello stesso posto, vicino al tombino aperto, e con una lattina di birra in mano. L’uomo è stato trovato in via Alessandro Manzoni, all’altezza del civico 20. Come riportano i carabinieri di Milano, sul posto sono intervenuti subito i soccorritori dell’Azienda regionale emergenza urgenza (Areu) con un’ambulanza e automedica: per l’uomo però non c’è nulla da fare.

I medici hanno così accertato il decesso. A recuperare il cadavere sono stati i vigili del fuoco del comando provinciale di Milano. Il cadavere è al momento è in fase di identificazione da parte dei carabinieri: era privo di documenti al momento di riconoscimento. Il richiedente ha anche riferito di aver visto un uomo, probabilmente la vittima, già la sera di mercoledì, intorno alle 23:45. Era nel medesimo posto, vicino al tombino aperto e con una lattina di birra in mano. E verosimilmente, dopo aver bevuto, è caduto dentro il tombino. Sul luogo sono intervenuti i vigili del fuoco del comando provinciale di Milano, avvertiti dal 118, per recuperare il cadavere: incastrato nel tombino. Senza alcun segno di violenza.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica