Fb non blocca la pagina di fans del killer “Le bimbe di Benno”. Ma oscurò la Meloni e i sovranisti

mercoledì 31 Marzo 12:03 - di Luca Maurelli

Si definiscono “le bimbe di Benno Neumair“, su quella pagina Fb che da ieri è presa d’assalto dalle fans del “mostro” che ha ucciso i genitori e ha poi cercato di farne sparire le tracce. Il sottotitolo della pagina delle fans di Benno è emblematico: “Noi, garantiste e innamorate”. Garantiste di cosa, non si è ben capito, visto che il giovane palestrato è ormai reo confesso del duplice omicidio, eseguito a sangue freddo.

Benno e le fans che lo corteggiano su Fb

Il gruppo, che al momento vanta quasi mille iscritti, ma soprattutto iscritte, in maggioranza, ospita commenti che suonano offensivi nei confronti di tutti coloro che amavano e conoscevano i genitori di Benno Neumair, persone perbene, vittime di un figlio probabilmente disturbato che faceva della sua forma fisica un’ossessione. I riferimenti sessuali delle “bimbe di Benno”, ovviamente, non mancano, anzi, sono la parte più insana e rilevante.  Il gruppo chiuso, che richiede una approvazione per chi faccia richiesta di entrarvi, è stato creato da tre ragazze dal nome, forse, di fantasia, Tara, Valerija e Ksenija, che corredano la pagina con fotomontaggi con il giovane altoatesino. “Oggi sono andato a prenderlo in carcere, guardate com’ è felice”, è scritto tra le centinaia di post pubblicati. La pagina, al momento, non è stata cancellata neanche dopo numerose segnalazioni a Fb.

Fb non blocca i fans dei killer e dei No Vax ma oscura i post della destra

Il blocco, invece, chuissà perché, scatta quasi in automatico quando qualcuno esprime opinioni politiche non conformi al politicamente corretto. O come come fa quando qualcuno parla di Patria e di valori nazionale, magari di sovranismo, come accadde a Giorgia Meloni qualche tempo fa o ad altri esponenti di Fratelli d’Italia, per non parlare degli oscuramenti di CasaPound.

Motivazioni politiche sì, criminali no, come disse lo stesso Zuckerberg quando fu costretto a giustificarsi per un presunto sostegno alla destra e a Trump. Così come Fb ha più volte annunciato che non avrebbe bloccato i post dei No Vax, perché quella è democrazia. Le idee politiche non gradite, invece, no.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica