Enrico Mentana attacca il governo sui vaccini. E fulmina un hater grillino così: “Sei un co…”

sabato 27 Marzo 10:42 - di Davide Ventola
enrico mentana post
Enrico Mentana denuncia da tempo la gestione disastrosa della campagna sui vaccini. Una gestione avviata da Conte che con Draghi non ha avuto il cambio di passo sperato. In queste ore, il direttore de La7 ha evidenziando l’ennesima contraddizione, denunciando che tutto il personale della Giustizia, di ogni ordine e fascia d’età è già stato vaccinato. Tutto questo, mentre i soggetti fragili sono ancora in attesa. Ovviamente, sui Social si è scatenata la guerra: gli hater, in particolare quelli grillini, hanno preso di mira il direttore de La7.

Guai a criticare la campagna vaccinale del governo

Finché lo stesso Enrico Mentana non ha perso la pazienza e ha dato del coglio…ne a un lettore particolarmente irritante. Nella diatriba, molti stolti Social anziché la luna (la denuncia sulla campagna vaccinale disastrosa), hanno guardato il dito. E cioè la risposta sprezzante all’hater.

Il post del direttore de La7 e la risposta all’hater

Ecco la luna. E cioè la clamorosa denuncia di Mentana. “Fin dall’inizio – ha scritto Enrico Mentana sulle sue pagine Social – ho criticato due cose. Che non si sia partiti dai più anziani e più fragili, e che si siano privilegiate genericamente due categorie (sanità e insegnamento) in cui arbitrariamente molte Regioni hanno inserito di tutto, dai costruttori le cui imprese sono state impegnate in lavori di manutenzione ospedaliera a cooperative di volontariato che magari da dieci mesi non hanno più svolto azioni a contatto con possibili contagiati, da docenti e assistenti universitari a casa da un anno ai plotoni dei corsi di formazione, per lo più bloccati da tempo, dagli avvocati, tutti e a prescindere, agli impiegati degli assessorati alla sanità. Ma in realtà l’impressione è che le maglie si siano “naturalmente” allargate ovunque. Ieri, per fare un esempio, il procuratore calabrese Gratteri (magistrato degnissimo), impegnato a respingere l’accusa di aver scritto la prefazione di un libro platealmente no vax, ha detto al fattoquotidiano.it che nel suo ufficio ‘siamo tutti vaccinati. Altro che proibizionismo!’. Tutti vaccinati? E come hanno fatto?”.

Enrico Mentana sui vaccini inchioda Bonafede

Da qui gli insulti Social, per lesa maestà al governo Conte, a Speranza e alla banda che ha gestito finora maldestramente la campagna vaccinale. Antonio C. accusa il direttore de La7 di lamentarsi solo “perché non hanno vaccinato i giornalisti. Un lamento di invidia nei confronti delle altre categorie di lavoratori”. Non tenendo conto che proprio Mentana è stato il primo a criticare la richiesta definendola “vergognosa e immorale”. La replica del giornalista è fulminante. “Credo Opportuno Giudicare Lei Inopportuno O Non Equilibrato: legga solo le iniziali”. Firmato: Enrico Mentana.
Ma l’accusa di Mentana non si ferma qui. Ieri sera, l’ultimo post con una lettera firmata dall’ex Guardasigilli M5s.  Svelato l’arcano. Le Regioni non c’entrano, l’input di vaccinare prioritariamente tutto il personale della giustizia fu dato dal ministro Bonafede, con questa lettera emersa oggi”.
Si attendono altri insulti degli hater grillini. E altre risposte memorabili del direttore de La7. 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica