Addio a Enrico Vaime: ha firmato mezzo secolo di programmi alla radio e alla tv italiana

lunedì 29 Marzo 8:38 - di Carlo Marini
Enrico Vaime

E’ morto a Roma all’età di 85 anni Enrico Vaime, autore tra i maggiori del mondo della radio e della televisione. Era ricoverato al Gemelli. Vaime era nato a Perugia il 19 gennaio 1936. Laureato in Giurisprudenza a Napoli, in Rai era entrato nel 1960 dopo un concorso.

Per la televisione è stato un autore prolifico, contribuendo a redigere programmi rimasti poi nella storia del piccolo schermo italiano. Con Italo Terzoli con il quale ha costituito la ditta artistica Terzoli & Vaime – è stato uno dei più prolifici autori di teatro, di varietà radiofonico e televisivo fra gli anni sessante e settanta. Ha firmato programmi entrati nella storia della tv. come Canzonissima, Fantastico, Tante Scuse, Quelli della domenica. Ma la sua penna ha scritto anche commedie musicali come ‘Anche i bancari hanno un’anima, mentre la sua voce per anni ha accompagnato i radioascoltatori conducendo il programma ”Black out’. Tra gli ultimi libri pubblicati ‘L’Italia che vorremmo.

Ha scritto anche alcune fiction (Un figlio a metà, Italian RestaurantMio figlio ha 70 anni e numerosi musical teatrali, soprattutto per la coppia Garinei e Giovannini (Felicibumta, Anche i bancari hanno un’anima, La vita comincia ogni mattina, Pardon Monsieur Molière, Una zingara m’ha detto, Gli attori lo fanno sempre, C’era una volta… Scugnizzi). Con Enrico Montesano ha firmato alcuni dei più grandi successi del Sistina. Bravo, Beati voi e Malgrado tutto beati voi.

La platea televisiva è cresciuta con i suoi programmi ma ha iniziato a vederlo di persona con una certa frequenza negli ultimi anni, prima su La7 (ad esempio in Coffee Break di Tiziana Panella) e poi con Maurizio Costanzo, un altro grande compagno di un’epoca irripetibile della tv. Insieme hanno condotto Memorie dal bianco e nero (Raiuno, 2010), Di che talento sei? (2011) e S’ è fatta notte (2012).

Fazio e Costanzo ricordano Enrico Vaime

Numerosi i ricordi commossi dal mondo dello spettacolo. «Mi sento più solo, mi pare una trincea. Mercoledì gli dedicherò il Maurizio Costanzo Show il commento del conduttore è morto uno dei miei più cari amici, stava male da un po’. L’ho sentito l’ultima volta quindici giorni fa. Eravamo un bel gruppo, ma Enrico era straordinario. La sua cifra era l’elegante ironia. Era la persona più ironica che abbia conosciuto, indovinava la battuta disarmante anche di fronte a un fatto clamoroso»

«Vaime è stato uno dei più grandi autori di varietà, dal gusto straordinario ha detto Fabio Fazio ieri durante la sua trasmissione Che tempo che fa Abbiamo trascorso giornate insieme, anni in cui ci siamo voluti tantissimo bene. È una gigantesca perdita: personalmente, per la sua famiglia, per i suoi amici e per lo spettacolo. Ci lascia una lezione di gusto, di eleganza assoluta, aveva sempre una battuta fulminante».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *