Piano vaccini: il consulente del ministro Speranza vuole Bertolaso al posto di Arcuri. E vai…

venerdì 5 Febbraio 14:22 - di Giacomo Fabi
Bertolaso

Dopo Giuseppe Conte va via anche Domenico Arcuri? Sarebbe il super-commissario la prima “vittima” del nuovo corso di Mario Draghi sulla gestione della pandemia? A chiederselo è il Riformista. E qualcosa di vero deve esserci se con puntualità degna di un orologio svizzero oggi il Fatto Quotidiano riciccia vecchie vicende giudiziarie a carico di Guido Bertolaso, indicato come il possibile successore dal giornale di Sansonetti. Staremo a vedere. Il nome dell’ex-capo della Protezione Civile dei governi Berlusconi ha fatto persino irruzione anche nel corso della conferenza stampa di Arcuri.

Il commissario: «Io lavoro, non giudico»

«Io lavoro, non giudico», ha tagliato corto il commissario all’emergenza sanitaria a chi gli chiedeva una valutazione su queste voci che si rincorrono. Comunque sia, l’allarme è già risuonato. E già mette in allerta Cinquestelle e, soprattutto, il Pd. Entrambi tremano all’idea di dover baciare il rospo, appunto Bertolaso. Un nome e un volto capace di evocare nel loro immaginario i momenti più salienti dell’era berlusconiana: dal vertice internazionale della Maddalena al terremoto dell’Aquila, con annesse le solite polemiche già insorte all’indomani della scossa. Ritrovarselo ora tra i piedi è, per molti di loro, ancor più indigeribile dell’alleanza con il Caimano.

Bertolaso è all’opera in Lombardia

Il diretto interessato non parla e non commenta. È al lavoro in Lombardia, chiamato dalla neoassessora al Welfare Letizia Moratti, investito della missione di riportare quella regione ai suoi rinomati livelli di efficienza. Quanto alle voci che insidiano la poltrona di Arcuri, è probabile che una volta formato il governo Draghi voglia accelerare il ritmo del piano vaccinazioni. Sull’attuale commissario si sono addensate molte critiche negli ultimi tempi. Lo stesso Renzi ne ha chiesto lo scalpo nei giorni della crisi del Conte-bis. E ora lo chiede anche Walter Ricciardi, consulente di Speranza. Un suo avvicendamento non è da escludere. Così come la chiamata a Bertolaso. Una staffetta che a molti forse direbbe poco. Ma che in realtà, più di altre, darebbe l’idea che il cambiamento, quello vero, sta per cominciare.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica