Paura a Latina, immigrato marocchino si abbassa i pantaloni e tenta di violentare una donna

martedì 2 Febbraio 12:26 - di Paolo Sturaro
immigrato marocchino

La Polizia di Latina ha arrestato un immigrato marocchino, di 26 anni, per violenza sessuale. L’uomo ha tentato di entrare nel centro di diurno emergenza freddo, privo di mascherina. Ma è stato fermato da una volontaria. Lo straniero per tutta risposta, dopo essersi denudato abbassandosi i pantaloni, si è diretto verso la donna che nel frattempo è fuggita verso una stanza del dormitorio. Il 26enne l’ha raggiunta e – palpeggiandola con violenza nelle parti intime – ha tentato di violentarla. Le grida disperate della donna hanno richiamato l’attenzione degli altri ospiti del centro che sono intervenuti in sua difesa facendo desistere l’uomo dal tentativo di violenza.

La furia dell’immigrato marocchino

Quest’ultimo in preda alla furia ha afferrato un tondino di ferro con il quale ha tentato di colpire i soccorritori della volontaria. All’arrivo dei poliziotti della Squadra Volante, l’uomo è stato immediatamente bloccato e arrestato. Su di lui pende un provvedimento di espulsione dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Verona. L’immigrato marocchino è stato quindi associato alla locale Casa Circondariale a disposizione dell’Autorità giudiziaria

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica