Lampedusa, in due mesi oltre quattromila sbarchi: l’isola al collasso. E questa sarebbe “accoglienza”

giovedì 25 Febbraio 9:41 - di Mia Fenice
Lampedusa

Torna l’incubo degli sbarchi a Lampedusa. In soli due mesi sono già sbarcati 4.100 immigrati. Proprio negli ultimi giorni c’è stato un aumento di arrivi. E così l’hotspot di Contrada Imbriacola scoppia nuovamente. Fino all’altro ieri ospitava 1.046 immigrati a fronte di una capienza di 192.

Lampedusa, intercettato un barcone con 77 immigrati

Ieri sera un barcone con 77 persone a bordo, tutte subsahariane, è stato intercettato dalla Guardia di finanza e dalla Capitaneria di porto. Tra loro anche 32 donne e 11 bambini. Tutti sono stati condotti nell’hotspot di contrada Imbriacola. Per alleggerire la pressione nella struttura proseguono i trasferimenti: 292 migranti sono stati imbarcati sulla nave quarantena Splendid.

«A Lampedusa situazione allucinante»

Il coordinatore locale della Lega Attilio Lucia su Facebook  è molto critico. «È una situazione allucinante», dice mentre mostra con un video l’hotspot. «Questa non è accoglienza. Dormono per terra tutti ammassati. Cosa hanno fatto coi soldi? A Lampedusa non abbiamo una sanità, non abbiamo nulla. È una situazione davvero tragica, noi lampedusani soffriamo. Non abbiamo nulla, non abbiamo un ospedale, non abbiamo un ginecologo o una pediatra h24. Non possiamo fare una risonanza o una tac. La sinistra dice che tutto è a posto, non è assolutamente vero. Continuano a fare solo il business di carne umana. Arrivano milioni e milioni di euro, non so dove vanno a finire. Spendono milioni e milioni di euro per la quarantena. E noi lampedusani non abbiamo niente. Giudicate voi». E poi in un altro video dice: «Si prevede un’altra maxi ondata di sbarchi, non dico come il 2011, ma siamo lì».

I barconi arrivano da Tunisia ed Egitto

I barconi arrivano prevalentemente dalla Tunisia, ma ultimamente  anche dall’Egitto, più che altro sono pescherecci. Come si legge sul Giornale, in totale al 24 febbraio sono sbarcate sulle coste italiane 4.157 persone, contro le 2.341 dello stesso periodo dello scorso anno e le 262 del 2019. Il governo Draghi fino ad ora  non è entrato nel vivo della questione. Ma c’è ben poco da stare sereni. Sul fronte dell’accoglienza ai migranti, sbarchi e Covid, i dati del Viminale parlano chiaro: gli sbarchi sono aumentati del 77%.

Procaccini: «Le navi Ong facilitano l’attività dei trafficanti»

Sempre sui migranti, l’europarlamentare di Fratelli d’Italia-ECR Nicola Procaccini, commentando la richiesta esaminata dalla Commissione parlamentare di posticipare la concessione del discarico all’Agenzia Frontex per l’anno 2019 ha chiarito: «La Commissione Libe ha utilizzato quest’occasione per attaccare l’Agenzia in nome e per conto della sinistra immigrazionista.  Sono ormai mesi che l’operato di Frontex è sotto la lente ideologica della sinistra, che confonde opportunisticamente il compito di sorvegliare le frontiere esterne con il mancato rispetto dei diritti dei migranti». E poi ancora: «La verità è che la sinistra al Parlamento europeo non ha mai digerito le parole del direttore Leggeri, al quale si vuole far pagare il coraggio di aver dimostrato come la presenza di navi Ong in mare faciliti l’attività dei trafficanti di esseri umani».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica