Zingaretti avverte Renzi: se c’è la crisi andiamo a votare. E a Italia Viva l’ipotesi non conviene

12 Gen 2021 11:36 - di Riccardo Angelini
Zingaretti crisi

Nicola Zingaretti non vuole la crisi e usa una metafora nota per lanciare il suo messaggio a Matteo Renzi a poche ore dal cdm che dovrà approvare il Recovery Fund: se il vaso si rompe i cocci non si rimettono insieme. In pratica l‘avviso a Italia Viva è questo: far aleggiare lo spettro delle elezioni anticipate che certo non appaiono in questo momento come l’ipotesi più conveniente per i renziani. Non è un mistero che Renzi punti a un governo magari guidato da Draghi o da un’altra personalità (anche del Pd) evitando il ricorso alle urne.

Zingaretti: meglio tenersi Conte piuttosto che fare una crisi al buio

Per Renzi insomma il problema è Conte, lo stesso Giuseppe Conte che secondo Zingaretti ha invece tutte le carte in regola per continuare a governare. “Il premier è lui, ha vinto sfide importanti in Europa, sta guidando questa alleanza. Io non sono d’accordo con i partiti che scaricano su qualcuno le responsabilità. Ci vuole grande chiarezza, Conte ha tutte le carte per continuare a guidare questa alleanza anche promuovendo una innovazione nei contenuti”. Il leader del Pd respinge poi l’idea di un futuro ingresso nel governo: “Io al governo? Essendo incompatibile, penso di poter svolgere un ruolo facendo quello che faccio. Le risorse da investire ci sono”.

Di Maio prova a fare l’ottimista

Anche Luigi Di Maio prova ancora a incoraggiare il dialogo: “In caso di crisi decide il Presidente della Repubblica, decide il presidente del Consiglio ma spero che non si arrivi a questo punto: non voglio apparire uno sprovveduto, ma questo è ancora il momento, queste sono ancora le ore per trovare un’intesa sui temi sul futuro del nostro paese. Io sono ottimista”.

Boschi ironizza sul M5S: chiediamo di prendere il Mes non di prendere Meb

Il M5S in queste ore incassa anche il sarcasmo di Maria Elena Boschi: “Anche oggi polemiche su di me – ha scritto la Boschi sui social  – Italia Viva ha chiesto al governo di prendere il Mes, non di prendere Meb. Come al solito i 5stelle non leggono fino in fondo. O non capiscono. Servono soldi per la sanità, non poltrone per noi”. È inutile – commenta Maurizio Gasparri – “che la Boschi faccia la spiritosa. Per Renzi e company contano solo le poltrone. Più Meb che Mes. Della salute della gente non gliene importa niente”.

 

 

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA