Il giallo del video “strappalacrime” di Conte consigliato da Casalino. Lo ha bloccato Mattarella?

martedì 26 Gennaio 12:50 - di Antonio Marras

Forse se ad annunciare le dimissioni fosse stato lui, e non Conte, la crisi sarebbe stata già risolta. Invece il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede si limita a esprimere solidarietà al suo amico premier, ma non schioda neanche lui. “Questo governo si è trovato ad attraversare una fase di straordinaria difficoltà come quella determinata dalla pandemia. Abbiamo lavorato per i cittadini con impegno e abbiamo raggiunto una compattezza che all’inizio di questo percorso non avremmo immaginato. Adesso, nell’interesse del Paese, è il momento di confermare e dimostrare questa compattezza attorno al Presidente Conte”, dice Bonafede, un attimo dopo che Conte ha annunciato, in Consiglio dei ministri, l’intenzione di dimettersi.

Il nodo Bonafede che non è stato ancora sciolto

Il nodo, anche in caso di incarico-ter a Conte, resta. E il nodo è la sua relazione sulla giustizia, ufficialmente ancora in calendario, al Senato, per domani, ma bloccata dalle dimissioni del premier, arrivate proprio per bloccare la slavina della maggioranza. Ma quelle comunicazioni devono essere effettuate entro il ventesimo giorno dalla data di inizio di ciascun anno giudiziario, in base alla riforma della legge sull’Ordinamento giudiziario del 2005. Bonafede, quindi, in aula prima o poi dovrà andarci, con le conseguenze che tutti temono, anche in caso di maggioranza nuova e allargata ai responsabili.

Il video di Conte agli italiani consigliato da Casalino

Intanto, è mistero sul presunto video messaggio che il premier Conte, su consiglio di Casalino, avrebbe realizzato per informare gli italiani delle sue dimissioni, con tanto di appello ad andare avanti, a sostenerlo, con tanto di commovente “mozione degli affetti” per gli italiani che lo hanno sostenuto, ai quali promette di tornare in sella a Palazzo Chigi. Un video messaggio “strappalacrime” che Casalino avrebbe fatto girare stamane prima del Consiglio dei ministro o subito dopo, prima di salire al Colle. Un video che lo stesso Quirinale potrebbe aver fatto bloccare, dopo la gaffe di ieri del premier, che voleva salire al Colle decidendo lui a che ora, per poi incassare lo stop di Mattarella e il rinvio a questa mattina.

Gasparri ironizza sul video messaggio di Conte alla Sette

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )