Usa, la deputata dem Cori Bush sposta l’ufficio lontano dalla avversaria Greene. “Mi fa paura”

sabato 30 Gennaio 13:42 - di Elsa Corsini

Ha paura. Non vuole neppure condividere il corridoio con la collega avversaria. Succede negli Usa. La deputata afroamericana del Partito democratico, Cori Bush, ha annunciato che sposterà il suo ufficio lontano da quello di Marjorie Taylor Greene. Ovviamente eletta con i repubblicani.

Congresso Usa, Cori Bush sposta il suo ufficio

Eletta in Georgia, la deputata repubblicana è stata al centro di polemiche. Fino alla richiesta che che venga rimossa dal Congresso americano. Per aver sostenuto il complotto elettorale. Sarebbe un pericoloso per  la sua sicurezza, ha detto la Bush. “Anche perché non indossa mascherine”.

La parlamentare dem ha paura di Marjorie Taylor Greene

“Green ed il suo staff mi hanno aggredito verbalmente nel corridoio. Mi prendono di mira sui social media”, ha scritto su Twitter, la deputata dem. “Trasferisco il mio ufficio lontano da lei per la mia sicurezza”. La Bush ha accusato la  Greene di essere arrivata alle sue spalle, “rumorosa e smascherata”. La parlamentare dei repubblicani ha accusato la collega di mentire, sarebbe tutto falso. La sig.ra Greene ha accusato il suo collega democratico di mentire.

La deputata repubblicana smentisce tutto

Botta e risposta via social tra le due. La deputata dem ha anche  raccontato la reazione della Greene alla sua richiesta di indossare la mascherina. La complottista, come la definisce, le avrebbe risposto che  Bush “è una bugiarda che guida una folla di terroristi”. Perché sostiene Black Lives Matter. Tra le due, insomma, non corre buon sangue. La Greene, rappresentante della Georgia dal 2021, è   nota per avere sostenuto la teoria del complotto di estrema destra  in un video su Facebook. Salvo poi prenderne  le distanze.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica