Si vaccina a 106 anni e racconta agli infermieri come è sopravvissuta all’epidemia della spagnola

venerdì 1 Gennaio 18:06 - di Riccardo Angelini

Si vaccina a 106 anni: agli operatori ha raccontato come ha vissuto l’epidemia della spagnola. Al secondo giorno dalla partenza delle vaccinazioni anti Covid all’interno delle Rsa presenti sul territorio della Asl Toscana nord ovest, gli anziani vaccinati sono stati oltre 400. Due gli ultracentenari che hanno ricevuto il siero, una in Lucchesia e l’altra in Lunigiana dove è stata vaccinata la signora di 106 anni.

La signora Maria e il racconto della spagnola

L’anziana signora è ospite della Rsa aziendale di Pontremoli (Massa), una delle poche strutture che, nonostante l’ondata di contagi che ha investito quel territorio, è rimasta Covid free fin dall’inizio della pandemia. Maria, questo è il suo nome, fino al gennaio 2019 viveva da sola a Grondola, frazione del comune di Pontremoli, è nata nel 1914 e mentre la stavano vaccinando ha raccontato agli operatori come ha affrontato l’epidemia di spagnola.

Sono 32.969 finora le vaccinazioni anti-Covid eseguite in Italia. E’ il dato, aggiornato a poco dopo le 13, del report pubblicato sul sito del Governo, nella sezione del Commissario all’emergenza. In precedenza intorno alle 23.30 del 31 dicembre il totale si attestava a 22.789.

Italia, in testa il Lazio per numero di vaccinati

Secondo i dati del report si conferma in testa il Lazio con 6.170 somministrazioni. Seguono Piemonte con 5.077, Veneto con 4.035, Emilia Romagna con 3.161, Campania con 2.204, Lombardia con 2.171, Friuli Venezia Giulia con 1.948, Toscana con 1.472, Puglia con 1.209, Liguria con 1.125. La fascia d’età più vaccinata è quella tra i 50 e i 59 anni, con una netta prevalenza di operatori sanitari e sociosanitari.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica