+++Renzi ritira le ministre e accusa: non abbiamo bloccato Salvini per dare i pieni poteri a Conte+++

mercoledì 13 Gennaio 18:31 - di Redazione
Renzi

Matteo Renzi apre la crisi di governo e ritira le ministre Teresa Bellanova ed Elena Bonetti e il sottosegretario Ivan Scalfarotto.

Renzi ha inanellato un fuoco di fila di critiche a Giuseppe Conte: “Le tre questioni che pongo sono tre. La prima è di metodo – dice – abbiamo combattuto per non dare il governo alle destre. Abbiamo fermato Salvini e ora non consentiremo a nessuno di avere pieni poteri”. Poi una critica risoluta a Conte per le dirette a reti unificate e per la questione dei Servizi di cui detiene ancora le deleghe. Renzi accusa anche Conte di avere condannato in modo troppo tiepido l’assalto a Capitol Hill.

Il secondo punto, ha aggiunto, è il merito. “Rispondere alla pandemia significa sbloccare i cantieri, riaprire le scuole, avere una strategia unitaria sulle politiche industriali. Dobbiamo darci una smossa”.

Terzo e ultimo punto il tema del Recovery Plan. “Abbiamo fatto una grande battaglia sui fondi europei, ma rimane un grande problema: non si prende il Mes e il Mes significa più soldi per la sanità. Non prendere il Mes per un motivo ideologico è inspiegabile e irresponsabile.

In apertura di conferenza stampa Renzi ha avuto parole di stima per il Capo dello Stato: “Massimo rispetto per Mattarella e per il suo appello sui costruttori che servono al Paese ma non si costruisce sulla sabbia”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )